Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Crozza e il monologo su Meloni: “È il più grande coming out istituzionale nella storia d’Italia”

Crozza e il monologo su Meloni: “È il più grande coming out istituzionale nella storia d’Italia”

Crozza Meloni

News Tv, “Fratelli di Crozza”: il monologo su Meloni fa il giro del web – È stato dedicato al nuovo Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, il primo monologo della sesta puntata della nuova stagione di “Fratelli di Crozza”, in onda in prima serata sul Nove e in streaming su Discovery+. Un discorso quello del noto comico che non è affatto passato inosservato. Sui social tanti applaudito virtualmente Crozza, dandogli del genio; altri però hanno puntato il dito contro di lui. Leggi anche l’articolo —> “Otto e mezzo”, scontro tra Lilli Gruber e Italo Bocchino sul tema Governo Meloni

Crozza Meloni

Crozza e il monologo su Meloni: “È il più grande coming out istituzionale nella storia d’Italia”

“Da oggi sappiamo che vuole proprio essere chiamata ‘Il Signor Presidente del Consiglio: è il più grande coming out istituzionale mai fatto nella storia d’Italia… quindi adesso è ufficiale: Giorgia Meloni è un uomo!”. Questo il passaggio più intenso del primo monologo della sesta puntata della nuova stagione di “Fratelli di Crozza”, in onda in prima serata sul Nove e in streaming su Discovery+. Maurizio Crozza ha voluto affrontare nel suo primo intervento in trasmissione la questione “linguistica” che ha infiammato gli animi sui social. Era prevedibile che il comico dedicasse ampio spazio a Giorgia Meloni, la prima donna eletta a Palazzo Chigi. (continua a leggere dopo le foto)

“Fratelli di Crozza”, il monologo su Meloni fa il giro del web

In una comunicazione, indirizzata a tutti i ministeri, dal nuovo segretario generale di Palazzo Chigi, Carlo Deodato, si leggeva ieri: “Per opportuna informazione si comunica che l’appellativo da utilizzare per il Presidente del Consiglio dei Ministri è: Il Signor Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Giorgia Meloni”. Manco a dirlo l’immagine della missiva, su carta intestata della Presidenza del Consiglio, Ufficio del cerimoniale di Stato e per le onorificenze, è rimbalzata sui social, scatenando una marea di polemiche. La comunicazione è stata poi confermata da fonti di più ministeri. Tutto vero dunque, non una fake news. E Crozza ha colto la palla al balzo, affrontando il tema in trasmissione. (continua a leggere dopo le foto)

Il presidente o la presidente? La questione tiene banco sui social

Con un post sui social poco dopo le 20 la diretta interessata, resasi conto che tanti l’attaccavano, aveva cercato di “rimediare”: ”Leggo che il principale tema di discussione di oggi sarebbe su circolari burocratiche interne, più o meno sbagliate, attorno al grande tema di come definire la prima donna Presidente del Consiglio. Fate pure. Io mi sto occupando di bollette, tasse, lavoro, certezza della pena, manovra di bilancio. Per come la vedo io, potete chiamarmi come credete, anche Giorgia”. Ad ogni modo, già nelle note inviate dal suo staff alla stampa subito dopo aver ricevuto l’incarico dal capo dello Stato, Meloni veniva chiamata “il presidente del Consiglio”. (continua a leggere dopo le foto)

Crozza Meloni

“Fratelli di Crozza”, dopo il monologo su Meloni l’interpretazione della leader di FdI

Maurizio Crozza ha voluto anche interpretare il nuovo Presidente del Consiglio Giorgia Meloni nella sesta puntata della nuova stagione di “Fratelli di Crozza”. Un siparietto che si apriva così: “Ai giovani dico: protestate! Andate in piazza! Siate liberi! Ma ricordateve … voi siete liberi … ma noi semo armati”. Leggi anche l’articolo —> Vittorio Feltri scatenato su Meloni: “Non è una donna né un uomo”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure