Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Porta a porta”, Giorgia Meloni attacca Letta: “Parole gravissime, chieda scusa”

“Porta a porta”, Giorgia Meloni attacca Letta: “Parole gravissime, chieda scusa”

“Per me quella di Letta è una affermazione gravissima”. Così Giorgia Meloni, ospite di Bruno Vespa alla trasmissione “Porta a Porta” in onda su Rai 1. La leader di Fratelli di Italia ha criticato duramente il segretario del Partito democratico per le sue affermazioni su Polonia e Ungheria. Un paio di giorni fa, infatti, Enrico Letta, intervenendo al Forum Ambrosetti a Cernobbio, aveva esclamato: “Se l’Italia avrà un governo che sta nella serie A europea con Francia, Germania, Spagna, Bruxelles sarà una cosa positiva. Se invece sarà nella serie B europea con Ungheria e Polonia come interlocutori principali io dico che sarà peggio per l’Italia”. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Sciopero benzinai a settembre, ci sarà o no? Gli ultimi aggiornamenti

“Porta a porta”, Giorgia Meloni attacca Letta: “Parole gravissime, chieda scusa”

La replica di Giorgia Meloni non si è fatta attendere: “Loro immaginano la Ue come un club. L’attacco alla Polonia è gravissimo, perché è la nazione più esposta con la Russia, si fa avere a Putin il messaggio che a noi della Polonia non ce ne frega nulla”. Di qui l’appello rivolto direttamente al suo avversario: “Letta chieda scusa alla Polonia”. (continua a leggere dopo le foto)

Le leader di FdI ha evidenziato le “debolezze” del Pd

Nel corso del suo eloquio Giorgia Meloni ha poi sottolineato la debolezza del Pd, facendo notare un dettaglio non proprio insignificante: “Mi sono resa conto che nel programma del Pd si parla di me, di Giorgia Meloni. Se io smetto di fare politica non hanno un programma”. (continua a leggere dopo le foto)

Giorgia Meloni la pensa diversamente da Salvini

Giorgia Meloni in queste ultime settimane ha provato al contrario a rassicurare il mondo dell’economia, ribadendo il proprio no allo scostamento di bilancio chiesto dal leader leghista Matteo Salvini, confermando un approccio sempre meno sovranista e sempre più ‘draghiano’ in vista delle elezioni politiche. Le divergenze sono emerse con forza durante il Forum Ambrosetti a Cernobbio, sul lago di Como. “No a un nuovo scostamento di bilancio perché siamo indebitati oltremisura, ma penso si possa provare a parlare con l’Europa per perfezionare il Pnrr e usare le risorse della nuova programmazione europea. Non è impossibile, è previsto”, le parole di Meloni. Leggi anche l’articolo —> Vittorio Sgarbi si mostra sui social con un’enorme cicatrice: cosa è successo

 

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure