Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Caso Liliana Resinovich, il marito ha mentito: spunta la verità sui soldi che avevano in casa

Caso Liliana Resinovich, il marito ha mentito: spunta la verità sui soldi che avevano in casa

Quarto Grado intervista Sebastiano Visintin: che fine hanno fatto i soldi che aveva in casa?

News Tv. Sebastiano Visintin ha partecipato come ospite alla puntata di ieri, venerdì 11 novembre, di Quarto Grado. L’uomo è il marito di Liliana Resinovich, la donna trovata senza vita lo scorso 5 gennaio nei boschi di Trieste. Il caso resta avvolto dal mistero. Le indagini proseguono ma ancora gli inquirenti non hanno trovato una prova schiacciante che chiarisse i punti bui della vicenda della morte di Liliana. Intanto il marito Sebastiano continua a partecipare a Quarto Grado e aggiunge sempre più dettagli alla storia. Visintin però, rispetto alla scorsa puntata, si è contraddetto: che fine avevano fatto veramente i soldi trovati dalla polizia in casa dei coniugi?

Quarto Grado, cosa ha detto Sebastiano Visintin sui soldi trovati in casa

“Quarto Grado”, Sebastiano Visintin ammette di aver mentito sui soldi che aveva in casa

Borse e soldi erano scomparsi dalla casa di Liliana Resinovich e Sebastiano Visintin, o almeno così aveva raccontato l’uomo durante la scorsa puntata di Quarto Grado. Arriva però una dichiarazione a sorpresa. “A casa non mancano soldi, in dieci mesi ho dovuto vivere, pagare affitti, un’infinità di cose, bollette. Io ho usato questi soldi che erano nostri, era una cifra importante. Li usavamo per fare i viaggi, qualche spesa importante. Non manca un euro da casa”, ha spiegato Sebastiano Visintin, di fatto smentendo la sua affermazione precedente.

Allora i conduttori gli hanno chiesto spiegazioni: perché dire una bugia? Visintin si è agitato e ha tirato in ballo Claudio. “Mi ha disturbato moltissimo che qualcuno venga a farmi i conti in tasca, io ho sempre lavorato. Contro Claudio? Certamente, io non ho mai chiesto nessuno, vi chiedo scusa per avervi detto. Lui non ha titolo per fare domande, la polizia ha visto i soldi e sa cosa avevo io in casa, io devo giustificare qualcosa a Claudio, chi è questo signore?”. Insomma a Sebastiano ha dato fastidio l’intromissione dell’uomo.

Leggi anche: “Quarto grado”, il marito di Liliana Resinovich rivela: “Lei aveva un segreto”

Il mistero della chiave

Sebastiano e Claudio, comunque, hanno un alibi di ferro e non sono sospettati della morte di Liliana. Cos’è successo quindi alla donna? L’ultima perizia parla di morte per soffocamento. Si reputa che Liliana se la sia auto provocata, ma sono molti coloro che non credono a tale ipotesi. Continuano quindi le indagini e spunta fuori un indizio che potrebbe contenere le risposte sul mistero della morte di Liliana. Il programma Quarto Grado si è soffermato in particolare su quella che viene definita la “chiave del mistero”, una chiave con un cuoricino trovata addosso a Liliana Resinovich e che non è ben chiaro da dove arrivi.

“Poteva avere un rifugio?”. Questa la domanda che si fanno tutti, compreso Sebastiano Visintin, che ha dichiarato di non sapere nulla a riguardo. “Non ne abbiamo mai parlato, non ho la minima idea di quello che mi state dicendo”, ha affermato in collegamento con Quarto Grado. “Non riesco a capire cosa c’è dietro mi sembra tutto strano. La nostra vita assieme era tranquilla, senza cose nascoste, segreti”.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure