Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Sanremo 2023”, Amadeus corre ai ripari: il primo “scandalo” evitato

“Sanremo 2023”, Amadeus corre ai ripari: il primo “scandalo” evitato

Sanremo 2023 Amadeus cambia titolo  canzone Madame

News tv. “Sanremo 2023”, Amadeus cambia il titolo della canzone di Madame: svelato il motivo. Dopo l’annuncio al TG1 dei 22 concorrenti in gara da parte di Amadeus, ieri sera venerdì 16 dicembre c’è stata la finalissima di Sanremo Giovani dopo la quale in sei sono riusciti ad approdare all’Ariston: gIANMARIA (vincitore della gara), Colla Zio, Shari, OLLY, Sethu, e Will. Inoltre i big in gara hanno presentato i titoli delle loro canzoni per il Festival di Sanremo 2023. In queste ore sta facendo discutere il titolo del brano di Madame. Stando a quanto riporta il sito Fanpage.it, Amadeus avrebbe disinnescato la prima bomba modificando il titolo della canzone portata in gara dalla ragazza. Scopriamo insieme cos’è accaduto dietro le quinte. (Continua a leggere dopo la foto)

Sanremo 2023 Amadeus
Sanremo 2023 canzone Madame

Leggi anche –> Sanremo 2023, Amadeus svela i nomi dei big in gara

“Sanremo 2023”, Amadeus cambia il titolo della canzone di Madame: svelato il motivo

Il titolo ufficiale della canzone di Madame per Sanremo 2023 annunciato da Amadeus in diretta ieri sera 16 Dicembre 2022 su Rai 1 è “Il bene nel male”, ma Fanpage.it ha fatto sapere che è stato cambiato a ridosso dell’annuncio, per via di “una scelta artistica dell’ultimo minuto”. Il brano, originariamente, si intitolava infatti “Put***a”, ma la direzione artistica sembrerebbe aver optato per una versione che probabilmente lasciasse meno spazio a critiche. Dunque Amadeus sarebbe intervenuto per convincere Madame ad addolcire il titolo originale del brano, assai più abrasivo e, nel suo piccolo, “scandaloso” soprattutto per quella parte di pubblico meno avvezza a certe provocazioni. Il caso del titolo del brano di Madame non è isolato a Sanremo. C’è un precedente: infatti nel 1981 un giovanissimo Luca Barbarossa voleva portare sul palco dell’Ariston un brano dal titolo “Roma put***a”. Anche in quell’occasione intervenne la censura e il titolo divenne Roma spogliata. (Continua a leggere dopo la foto)

Numerose le sorprese tra gli autori dei brani

Non è mancata qualche sorpresa tra gli autori di alcuni brani di questo Festival di Sanremo 2023: Damiano David dei Maneskin ha scritto “Duemilaminuti” per la debuttante Mara Sattei, Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari ha firmato “Terzo Cuore” il pezzo di Leo Gassmann (che torna al festival dopo la vittoria tra le Nuove Proposte nel 2020), per i Cugini di Campagna c’è invece La Rappresentante di Lista che ha composto per lo storico gruppo “Lettera 22”. Che dire? Come ogni anno il famoso concorso canoro in diretta su Rai 1 il prossimo Febbraio farà discutere e appassionare il suo numeroso pubblico.

Leggi anche –> “Sanremo Giovani”, l’omaggio a Sinisa Mihajlovic: pubblico commosso

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure