Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Addio ai tamponi, arriva “l’etilometro” che rivela il contagio: come funziona

Addio ai tamponi, arriva “l’etilometro” che rivela il contagio: come funziona

Come si fa per capire se una persona ha contratto il Covid-19 o meno? La risposta a questa domanda è semplice: bisogna eseguire un tampone. In Italia vengono usati tre tipi di test: salivare, antigenico rapido e tampone molecolare. Ma questi metodi per tracciare i contagi da coronavirus potrebbero scompari a breve. Una notizia decisamente interessante è giunta in queste ultime ora dalla Spagna. Sarebbe, infatti, in arrivo un nuovo strumento in grado di rilevare l’infezione da Covid. Si tratterebbe del “breath test”, ossia un test del respiro. Vediamo nel dettaglio cos’è e come funziona. (Continua a leggere dopo la foto)

Addio ai tamponi, arriva “l’etilometro” che rivela il contagio: come funziona

Dalla Spagna sembrerebbe essere in arrivo un nuovo strumento per rilevare l’infezione da Covid. Questa nuova scoperta porterebbe a dire “addio” ai vari tipi di tamponi usati in questi due anni. Si tratterebbe del “breath test”, ovvero di un esame del respiro. Questo tipo di test in poche parole andrebbe a funzionate come un “etilometro” e sarebbe dunque in grado di rintracciare la presenza del virus attraverso il respiro. Come riportano sia da Il Messaggero che da Libero, a realizzarlo per prima è stata un’azienda spagnola specializzata nel campo diagnostico: la Rhogen Laboratorios. Il dispositivo, inoltre, andrebbe a dimezzare i tempi di analisi in quanto molto veloce: l’esito del test con questo nuovo metodo sarebbe disponibile in soli due minuti. Verrà davvero utilizzato su scala mondiale? Al momento ha già ottenuto il certificato medico dell’Unione Europea e l’approvazione dopo diversi studi di sperimentazione clinica. (Continua dopo la foto)

Le parole della Rhogen Laboratories

La casa produttrice di questo “breath test”, la Rhogen Laboratories, attraverso il suo direttore commerciale, Enrique Suay, ha fatto sapere: «Il test del respiro è uno strumento utilissimo per aziende, centri educativi, pubbliche amministrazioni e altre organizzazioni che possono stabilire protocolli efficaci e non invasivi. L’affidabilità anche al di fuori delle analisi di laboratorio è l’altro grande vantaggio di questo tipo di test, e ciò che lo rende più efficace». Anche il costo sarebbe inferiore a quello di un tampone. Inoltre, sarebbe addirittura in grado di rilevare l’infezione fin dal primo giorno di contagio, cosa quasi impossibile tramite il tampone.

Covid, verso la fine della pandemia: “Stato di emergenza ingiustificato”

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004