Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Alessandro Orsini e la frase choc contro Marco Travaglio: cos’è successo tra i due

Alessandro Orsini e la frase choc contro Marco Travaglio: cos’è successo tra i due

Alessandro Orsini e Marco Travaglio non sono andati sempre d’accordo. I due nel passato si sono scontrati più volte su varie tematiche. Ad esempio, come riportato da Libero, nel 2011 Travaglio strumentalizzò un intervento del professore sul Giornale in cui paragonava i black bloc alle brigate rosse. Dopo un periodi di scontri, ora i due vanno d’amore e d’accordo, al punto che Travaglio ha preferito Orsini a Furio Colombo e gli ha anche organizzato uno spettacolo teatrale. Vediamo nel dettaglio cos’è accaduto. (Continua a leggere dopo la foto)

Alessandro Orsini e la frase choc contro Marco Travaglio: cos’è successo tra i due

Nel lontano 2011 ci fu uno scontro tra Alessandro Orsini e Marco Travaglio. In questi giorni, come riportato da Libero, Il Giornale ha ripescato una diatriba nata proprio sulle sue colonne, dove Orsini aveva scritto quanto segue: “Come i brigatisti rossi, i black bloc vogliono distruggere il capitalismo. Con i rivoluzionari delle Br sembrano avere in comune anche il linguaggio”. Travaglio sul suo blog lo accusò di aver infangato l’onore dei No Tav e così Orsini replicò: “Ho ricevuto tante mail di insulti molti mi hanno criminalizzato per una cosa mai detta, mi hanno dato del corrotto, del criminale, del porco, del servo di Berlusconi. Non ha letto nemmeno una parola di ciò che ho scritto, fornendo un esempio di cattivo giornalista. Non ho mai neppure citato i No Tav nel mio articolo. Travaglio ragiona in maniera primitiva: se scrivi un articolo per il Giornale sei moralmente corrotto. Sei sul libro paga di Berlusconi. Tengo a precisare che non ricevo compensi per i miei articoli. Se avessi scritto le stesse cose sul Fatto Quotidiano, Travaglio mi avrebbe applaudito”. (Continua a leggere dopo la foto)

Qualche informazione sui due giornalisti

Marco Travaglio, classe 1964, è un giornalista, saggista e opinionista italiano, dal 3 febbraio 2015 direttore della versione cartacea de il Fatto Quotidiano. Le sue principali aree di interesse sono la cronaca giudiziaria e l’attualità politica, occupandosi di questioni che spaziano dalla lotta alla mafia ai fenomeni di corruzione. Alessandro Orsini, classe 1975, è un saggista italiano, studioso dei fenomeni terroristici. Per anni ha curato una rubrica per Il Messaggero, cessata a marzo 2022 contestualmente all’avvio della collaborazione con Il Fatto Quotidiano.

Orsini show a “Cartabianca”: “Lei è un povero cretino”, con chi ce l’ha

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004