Home » Vi ricordate di Annamaria Franzoni? Le ultime foto mostrano la sua trasformazione, com’è oggi

Vi ricordate di Annamaria Franzoni? Le ultime foto mostrano la sua trasformazione, com’è oggi

Chi si ricorda di Annamaria Franzoni? Il suo nome risalì alle cronache dopo il Delitto di Cogne. Oggi, a distanza di molti anni, le ultime foto mostrano la sua trasformazione. La Franzoni è tornata libera, ma i suoi connazionali non dimenticheranno mai il suo passato. Ancora oggi, infatti, la Franzoni è oggetto di pesanti critiche. (Continua dopo la foto…)

annamaria franzoni oggi

Chi è Annamaria Franzoni

Annamaria Franzoni fu una delle protagoniste del cosiddetto “Delitto di Cogne“, un caso di omicidio commesso il 30 gennaio 2002 in una villetta di Montroz, frazione di Cogne, in Valle d’Aosta. Quella mattina, un bambino di tre anni, Samuele Lorenzi, fu trovato morto. Nel 2008 la corte suprema di cassazione ha riconosciuto colpevole del delitto Annamaria Franzoni, madre del bambino. La donna ha scontato 6 anni di carcere e 5 di detenzione domiciliare, estinguendo la pena in anticipo per buona condotta.

Il caso all’epoca ebbe grande rilevanza mediatica anche grazie all’uso del mezzo televisivo e nelle prime fasi processuali divise l’opinione pubblica. Numerose furono le apparizioni televisive della Franzoni, dal “Maurizio Costanzo Show” a “Porta a Porta”, fino a “Buona Domenica”. La prima intervista fu realizzata in esclusiva per “Studio Aperto” a pochi mesi dalla morte del piccolo Samuele. In quell’occasione, la Franzoni, visibilmente scossa, raccontò la sua versione sul delitto di Cogne, ma una volta spentasi la telecamera si lasciò sfuggire la frase “Ho pianto troppo?”, che fu oggetto di molte polemiche e di tante domande da parte dei giudici. I colpevolisti parlarono di una vera e propria strategia di difesa comprendente un uso consapevole dei media come strumento per coinvolgere e manipolare la pubblica opinione. (Continua dopo la foto…)

Italia, sciame sismico poco fa: gente in strada

Annamaria Franzoni oggi

Oggi, a distanza di ben diciannove anni dal Delitto di Cogne, nonché sette dalla ritrovata libertà, la Franzoni è una donna cambiata e le ultime foto ritraggono la trasformazione della donna. La madre del povero Samuele è libera, ma la gente non dimentica l’omicidio efferato commesso ai danni del suo bambino. La sua vita non sarà certo facile: l’episodio accaduto il 30 gennaio 2002 l’ha sicuramente macchiata per sempre. La Franzoni cerca in ogni modo di andare avanti con la forza del marito, che l’è rimasto sempre accanto, e dei figli, Davide e Gioele.