Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Buoni benzina, attenzione a questo messaggio: ti svuota il conto corrente

Buoni benzina, attenzione a questo messaggio: ti svuota il conto corrente

Alcuni cittadini avranno ricevuto un messaggio che dichiara la vincita di un buono benzina. Il mittente è la Regione Lazio. Purtroppo si tratta di una truffa. Ecco tutti i dettagli sulla faccenda e come evitare di essere ingannati.

Il messaggio dei buoni benzina da evitare

“Gentile utente, è uscito il decreto per il buono benzina! Ottienilo ora”. Il messaggio sembra avere come mittente la Regione Lazio. Il numero è lo stesso tramite cui sono state inviate tutte le informazioni relative al vaccino contro l’infezione da Covid e l’acquisizione del Green Pass. Ma questa volta si tratta di una truffa. L’sms spesso presenta errori di battitura. In allegato c’è un link su quale non bisogna assolutamente cliccare.

“Gentile utente, non hai ricevuto il buono spesa, per te il buono carburante!”. Anche questo era una truffa legata ai buoni spesa durante il periodo della pandemia. Generalmente l’utente, vedendo scritto “Regione Lazio”, tende a fidarsi. Ed è così che viene ingannato.

Leggi anche: Hai questi sintomi? Ti spetta una pensione mensile: ecco di cosa si tratta e come richiederla

Cosa succede se clicchi sul link nel messaggio

Cliccando sul link del messaggio, come riporta Leggo, il rischio è quello di cedere online codici riservati personali o di accesso ai conti in banca. Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi alla Regione Lazio, ha ammesso che queste operazioni mettono i dati delle vittime in serio rischio. “Nonostante le ripetute rassicurazioni di Zingaretti sul potenziamento della sicurezza digitale, i dati di utenti e imprese potrebbero essere di nuovo a rischio”. La Regione invece ha invitato i cittadini a non cliccare nulla. “Abbiamo denunciato“.

La truffa va avanti ormai da mesi. I primi sms fasulli inviati dalla Regione Lazio sono stati ricevuti verso la fine di dicembre. I messaggi facevano riferimento ad un’iniziativa chiamata “Lazio Christmas”, ovviamente inventata. Lo scorso agosto il sistema informatico della regione Lazio aveva subito un hackeraggio e molti dati sensibili non risultavano più protetti. Forse i cittadini che hanno ricevuto i messaggi truffaldini sono gli stessi dell’attacco hacker.

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor