Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Festa della Repubblica, sì alla parata ma si dovrà rinunciare ad alcuni festeggiamenti

Festa della Repubblica, sì alla parata ma si dovrà rinunciare ad alcuni festeggiamenti

La Festa della Repubblica Italiana è una giornata celebrativa nazionale italiana istituita per ricordare la nascita della repubblica. Si festeggia ogni anno il 2 giugno, data del referendum istituzionale del 1946, con la celebrazione principale che avviene a Roma. Il cerimoniale della manifestazione organizzata a Roma comprende la deposizione di una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto all’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica Italiana e una parata militare lungo via dei Fori Imperiali. Anche per questo 2022 i festeggiamenti del 2 Giugno risentiranno delle regole anti-Covid. Vediamo nel dettaglio cosa farà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante questa importante ricorrenza. (Continua a leggere dopo la foto)

Festa della Repubblica, sì alla parata ma si dovrà rinunciare ad alcuni festeggiamenti

Fra pochi giorni e precisamente il 2 Giugno 2022 gli italiani festeggeranno il 76° anniversario della nascita della Repubblica Italiana. A causa della pandemia questa manifestazione per due anni ha risentito delle regole anti-Covid e anche quest’anno, nonostante ci sia più libertà, i festeggiamenti saranno pur sempre limitati. Il Presidente Sergio Mattarella ha deciso di invitare per la sera del 1° giugno i capi missione accreditati in Italia per un concerto proprio al Quirinale. A eseguire le musiche di Ludwig van Beethoven e Pietro Mascagni sarà l’orchestra del teatro “La Fenice” di Venezia. Molto probabilmente il tutto si svolgerà seguendo alla lettera il protocollo anti-Covid e quindi saranno presenti le mascherina, visto che per ora restano obbligatorie nei teatri e nei cinema. Il tutto potrà essere seguito, come ogni anni, in tv e precisamente su Rai 1. (Continua a leggere dopo la foto)

Annullato il banchetto e chiusura dei giardini del Quirinale

In occasione del 2 Giugno, come riportato da Nicola Porro, il Presidente Sergio Mattarella ha deciso di annullare “per ragioni legate alle misure precauzionali per il contrasto all’infezione da Covid-19” il tradizionale ricevimento serale ai giardini del Quirinale. Ovviamente la cosa ha lasciato gli italiani un po’ perplessi, visto le grosse riaperture da parte del Governo di questi ultimi giorni. Ci saranno la parata del 2 giugno, il sorvolo delle frecce tricolori e l’omaggio all’Altare della Patria. Infine, è stata vietata anche l’apertura al pubblico dei giardini del Quirinale: solo 2.300 persone potranno accedervi, ovviamente divisi rigidamente in turni “per permettere a tutti di muoversi con adeguati livelli di sicurezza”.  

“Che tempo che fa”, Luciana Littizzetto e il dettaglio su Sergio Mattarella che nessuno aveva notato

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004