Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Covid, Walter Ricciardi attacca i no vax: “Hanno perso l’istinto di sopravvivenza”

Covid, Walter Ricciardi attacca i no vax: “Hanno perso l’istinto di sopravvivenza”

Il professor Walter Ricciardi, consulente del Ministro della Salute Roberto Speranza, ha nuovamente parlato del suo punto di vista sull’emergenza Covid. Forte sostenitore dei vaccini, ha denigrato i no vax.

Da febbraio obbligo vaccinale agli over 50, Ricciardi: “Non hanno capito il rischio che corrono”

A partire dal prossimo mese tutti gli over 50 saranno obbligati a farsi il vaccino. Chi non se lo farà dovrà pagare una multa di 100 euro una tantum. Chi non vuole pagare la multa non potrà più accedere al suo conto corrente. Tutti gli over 50 che si rifiutano di vaccinarsi non potranno più lavorare: ci sarà la sospensione dalla mansione e conseguente sospensione dello stipendio finché la persona non accetterà di farsi somministrare il vaccino. Un ricatto vero e proprio per obbligare tutti a vaccinarsi.

Un grande sostenitore dell’obbligo vaccinale è il virologo Walter Ricciardi, consulente del Ministro della Salute Roberto Speranza. Ricciardi ha parlato di chi non vuole farsi il vaccino in termini piuttosto forti. “Hanno perso l’istinto di sopravvivenza. I giovani zuzzurelloni dimostrano più maturità dei loro genitori che, invece, non hanno capito il rischio che corrono. Non dobbiamo dimenticare che il Covid è la prima causa di morte in Europa e la terza in Italia”.

Ricciardi: “I no vax sono una spesa enorme per lo Stato”

L’esperto ha affermato che è chi non si vaccina ha molte più probabilità di finire in terapia intensiva. Via quindi la libera scelta per i 50enni e over poiché – secondo Ricciardi – la scelta libera,  intasa le corsie degli ospedali. Il sistema sanitario in questo momento è intasato a causa della variante Omicron. “Persone con problemi di salute molto importanti rischiano di non essere curate. I nostri anziani muoiono non solo per le loro patologie ma anche perché il personale sanitario è stanco e sottodimensionato. Per arrivare ai livelli della Germania dovremmo assumere 53mila infermieri”.

Lo Stato però non ha intenzione di rafforzare il sistema sanitario per meglio fare fronte all’emergenza. Già qualche settimana fa il professor Ricciardi aveva puntualizzato che i no vax, a suo parere, comportano una spesa enorme per il sistema sanitario nazionale e che, per questo, dovrebbero sentirsi in colpa per tutti i soldi che stanno facendo spendere allo Stato.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004