Home » Falconara, notte da incubo per un’anziana signora: “È successo mentre dormivo”

Falconara, notte da incubo per un’anziana signora: “È successo mentre dormivo”

Una storia che sembra essere la trama assurda di un film arriva dalle Marche e precisamente da Falconara, dove un’anziana signora ha vissuto una notte da incubo. Kamel Nedjma, 88enne franco-tunisina, è finita al pronto soccorso dopo aver avuto uno scontro corpo a corpo con un “inquilino” molesto. L’ex professoressa di francese in pensione ha deciso di raccontare la vicenda a Il Corriere Adriatico, fornendo molti dettagli in merito. Che dire? Un racconto che sembra davvero uscire fuori da un libro horror. (Continua a leggere dopo al foto)

Falconara, una notte da incubo per un’anziana signora: “È successo mentre dormivo”

Kamel Nedjma, 88 anni, ha deciso di raccontare la sua bizzarra disavventura notturna a Il Corriere Adriatico. La donna nel cuore della notte mentre dormiva beatamente nel suo letto è stata morsa sul naso da un topo. La signora di Falconara nelle Marche ha avvertito immediatamente i medici del 118, i quali una volta giunti nel suo appartamento al piano terra hanno accompagnato l’anziana al Pronto soccorso per le cure necessarie. La donna, sotto shock, ha dichiarato: «Mi sono svegliata con la camicia da notte sporca di sangue. Un topo mi aveva appena morso il naso mentre dormivo. Ero terrorizzata». “Un ferita della radice del naso”, ma anche una prognosi di 3 giorni e una terapia a base di antibiotico, questo per il morso subito dal ratto che è riuscito a intrufolarsi nel suo appartamento. L’animale aveva lasciato qualche traccia del passaggio qualche giorno prima: «Mi sono accorta qualche giorno prima di alcuni piccoli escrementi di ratto in cucina». Poi la donna ha fornito anche altri inquietanti dettagli. (Continua a leggere dopo la foto)

Una disavventura indimenticabile

Sempre attraverso le pagine de Il Corriere Adriatico, la signora ha fatto sapere che: «Insieme alla signora che mi assiste, abbiamo subito pulito e cercato in giro se vi fosse qualche topo ma non lo abbiamo trovato. Abbiamo pensato che se ne fosse anche andato fino a quando, dalla finestra, successivamente ho visto un altro topo sul marciapiede. Topo, non so se sempre lo stesso, che avevo comunque notato anche precedentemente». Infine, ha aggiunto: «Una volta spenta la luce, mentre dormivo mi sono svegliata all’improvviso per il dolore e accesa la luce del comodino ho visto la camicia da notte piena di sangue». E secondo quando dichiarato dalla donna, il ratto aveva un corpo di “circa 15 centimetri”.