Home » Green Pass obbligatorio, arriva la proposta del M5s: “Stop per chi lavora all’aperto”

Green Pass obbligatorio, arriva la proposta del M5s: “Stop per chi lavora all’aperto”

In Italia, il Green Pass è stato reso obbligatorio dal Governo a partire dal 15 Ottobre 2021. Per poter accedere al proprio posto di lavoro o al ristorante o a qualsiasi evento pubblico è obbligatorio avere il famoso tesserino verde. Gli italiani dovranno esibirlo obbligatoriamente almeno fino ad inizio gennaio 2022. Dopo questa data, se la pandemia sarà sotto controllo, forse verrà usato solo nei luoghi ad alto rischio di assembramenti. In attesa di ciò, il M5s ha avanzato delle proposte sull’obbligo del Green Pass. (Continua a leggere dopo la foto)

Green Pass obbligatorio, arriva la proposta del M5s

Stop all’obbligo di Green Pass per chi lavora all’aperto o in modalità isolata e riduzione a 5 euro del costo dei tamponi per tutti i lavoratori. Questi sono i due elementi cardini della proposta avanzata dal M5s al Governo. Come riportato da Adnkronos, Valerio Romano, Nunzia Catalfo, Susy Matrisciano, Barbara Guidolin e Sergio Romagnoli hanno affermato: «Queste proposte di modifica  vanno incontro alle richieste del mondo del lavoro, che la politica ha il dovere di ascoltare e a cui abbiamo il dovere di fornire soluzioni. Pensiamo a chi lavora in agricoltura o alle partite Iva che, ad esempio, svolgono individualmente la propria prestazione lavorativa senza entrare in contatto con altri colleghi».

Poi hanno immediatamente aggiunto: «È ancorata al principio della ragionevolezza, poi, la scelta di prevedere lo stop alle sanzioni per quei lavoratori, ai quali la validità del certificato scade durante lo svolgimento della prestazione, così da consentire loro di portarla a compimento in giornata senza essere allontanati dal proprio posto di lavoro, come avvenuto, ad esempio, nel mondo della scuola tra una lezione e l’altra ad alcuni insegnanti».

“Costo dei tamponi rapidi a 5 euro per tutti”

Sull’argomento “costo tamponi rapidi”, il M5s ha proposto di fissare lo stesso prezzo per tutti i lavorati. I senatori del M5S della commissione Lavoro di Palazzo Madama al decreto istitutivo del Green Pass hanno dichiarato: «Con un altro emendamento poi, ci siamo fatti portatori di una proposta per abbattere ulteriormente il costo dei tamponi rapidi fissandone il costo a 5 euro per tutti, come annunciato nei giorni scorsi. Abbiamo il dovere di contemperare il diritto al lavoro e quello alla sicurezza. Siamo all’ultimo miglio di una campagna vaccinale senza precedenti, che nel nostro Paese procede spedita. Aiutare l’Italia a uscire dalla pandemia in un clima quanto più possibile sereno e tornare presto alla normalità deve essere la priorità».

Per quanto tempo sarà obbligatorio il Green Pass? Il piano del Governo