Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guidare con il braccio fuori dal finestrino: non lo fare. Le conseguenze sono terribili

Guidare con il braccio fuori dal finestrino: non lo fare. Le conseguenze sono terribili

Il caldo e le lunghe file in autostrada per cercare di raggiungere la meta delle proprie vacanza spingo gli automobilisti ad assumere dei comportamenti poco corretti alla guida, che possono provocare sia incidenti che stradali che danni alla salute. La guida con il braccio fuori dal finestrino, abitudine tipica degli italiani, in estate rappresenta un pericolo non indifferente e la multa può essere salatissima. Vediamo nel dettaglio cosa rischiano gli automobilismi imprudenti. (Continua a leggere dopo la foto) 

Guidare con il braccio fuori dal finestrino: non lo fare. Le conseguenze sono terribili

Manca davvero sempre meno all’esodo delle vacanze estive. Due sono i tipi di automobilisti che si metteranno in viaggio nei prossimi giorni: c’è chi si chiuderà nell’abitacolo con l’aria condizionata e chi spalancherà il finestrino e guiderà con il braccio fuori. Guidare con il braccio fuori è una tradizione nostrana, specialmente con una calda giornata estiva. Un’abitudine però che può portare a multe salate. Sta nel buon senso di un guidatore non percorrere tratti di strada con un braccio che amplia il volume del mezzo. Le mani dovrebbero essere sempre ben salde sul volante, soprattutto se si dispone di un’auto con cambio manuale. È una questione di sicurezza e anche di salute. Guidare con una mano sola può portare a conseguenze fisiche, essendo forzata a fare movimenti per due, creando dolori e infiammazioni. Infine, chi non rispetta la guida corretta potrebbe incorrere in multe che vanno dai 42 ai 173 euro. (Continua a leggere dopo la foto) 

La guida corretta

Per trovare la posizione corretta alla guida, tenete le spalle perfettamente appoggiate allo schienale e distendete le braccia sino a toccare con i polsi la parte superiore del volante: appena sarete in grado di toccarla senza sollevare le spalle avrete già cominciato ad assumere la posizione corretta. Lo schienale deve essere sufficientemente verticale in modo che la schiena sia sempre ben aderente allo stesso e che con le braccia allungate, ma non tese, si possa raggiungere comodamente la sommità del volante. Le mani devono sempre stare alle 9:15 con i 2 pollici ben inseriti tra volante e razze, quindi sempre “in presa”.

Nuovo obbligo per gli automobilisti, le novità dal 21 marzo: come evitare multe salate

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004