Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Italia nel baratro, quando arriva la catastrofe: la profezia di Massimo Cacciari

Italia nel baratro, quando arriva la catastrofe: la profezia di Massimo Cacciari

Con il suo solito modo di fare diretto Massimo Cacciari ha fotografato l’attuale situazione politica, partendo dalle dimissioni del presidente del Consiglio Mario Draghi dopo lo strappo del M5s.  Uno tsunami politico ed economico potrebbe presto abbattersi sul nostro Paese e anche su tutta l’Europa secondo il “New York Times”. E non il quotidiano americano il solo a pensarla così. In un’intervista a «La Stampa», il filosofo ha detto la sua: “Non si lascia per le bizze di una componente residua del governo, che per altro non lo farà mai cadere. Capirei se ad andarsene fosse stato il Pd. Ma così è assurdo. Al limite fai un rimpasto, ti liberi della zavorra e vai più spedito di prima. Chi lo vuole Conte? Letta? Salvini? Ma andiamo”. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Il terribile annuncio su Draghi in diretta a “Controcorrente”: cos’è successo

Cacciari

Italia nel baratro, quando arriva la catastrofe: la profezia di Massimo Cacciari

L’uscita di scena di Mario Draghi avrebbe delle gravi conseguenze economiche e non solo: “Le Borse sono crollate e con loro i risparmi degli italiani. Se viene un governo che non ha sufficienti rapporti con i poteri forti europei l’Italia va in default. E tutto questo per Conte? Forza, non prendiamoci per i fondelli”. (continua a leggere dopo le foto)

draghi

Cacciari

L’analisi lucida del filosofo sulla crisi di governo

Per il professore “le disuguaglianze continuano a moltiplicarsi. Con la recessione e l’inflazione al 10% qualcosa, e qualcuno, è destinato a venire fuori. Stiamo andando verso una situazione di drammatici disordini sociali. Non mi stupirei se nel giro di due o tre mesi ci trovassimo di fronte a una nuova formazione politica”. (continua a leggere dopo le foto)

Massimo Cacciari

draghi

Massimo Cacciari, la posizione su Draghi: “Se si è stufato deve avere un altro nome”

Massimo Cacciari nel corso dell’intervista ha spiegato anche qual è il motivo per cui Draghi dovrebbe restare al suo posto a Palazzo Chigi: “Non dico che questo governo sia la panacea per tutti i mali, ma almeno ha un leader con una credibilità internazionale decisamente forte e questa è l’unica cosa che ci può salvare da una crisi che pesa sull’Italia più che su qualunque altro Paese europeo. Siamo nelle mani di Mattarella. Se Draghi resta avrà una maggioranza piegata a ogni suo desiderio. Se si è stufato deve avere pronto un altro nome”. Leggi anche l’articolo —> Busta paga, in arrivo un maxi aumento: ecco chi usufruirà di questa novità

 

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004