Home » Mario Draghi pronto alle dimissioni? L’indiscrezione 

Mario Draghi pronto alle dimissioni? L’indiscrezione 

Per l’Italia si sta avvicinando un periodo particolarmente importante. Ai primi di gennaio del 2022 il Belpaese avrà un nuovo Presidente della Repubblica. Sergio Mattarella è infatti arrivato al termine dei suoi sette anni di mandato. Da settimane si parla di un’eventuale salita al Colle di Silvio Berlusconi. E Mario Draghi? L’attuale Presidente del Consiglio deve prima portare a termine il delicato compito che gli è stato assegnato dallo stesso Mattarella, ovvero guidare l’Italia durante la pandemia. In questi giorni però sta girando un’indiscrezione su delle presunte dimissioni di Mario Draghi. Vediamo la situazione nel dettaglio. (Continua a leggere dopo le foto)

Mario Draghi pronto alle dimissioni? L’indiscrezione

In questi giorni gira un’indiscrezione su delle probabili dimissioni di Mario Draghi. In questo periodo il Premier sta visitando le Regioni per dare un sostegno concreto alla realizzazione del Piano di Ripresa e Resilienza. Il quotidiano Libero, visti gli spostamenti di Draghi, ha lanciato una bomba. Una fonte anonima, un osservatore dem, ha ammesso: «Se parli con qualcuno di loro, ti dicono che si deve chiudere tutto entro il 2021. Parlano come se il loro compito finisse il 31 dicembre». Dunque, sembra che a Palazzo Chigi il compito di Draghi debba considerarsi conclusa con la manovra e a questo punto si potrebbe aprire l’idea di salire al Colle.

Ma cosa succederebbe se Mario Draghi desse davvero le dimissioni? La risposta a questa domanda arriva dal costituzionalista Michele Ainis attraverso La Repubblica. Se Draghi venisse eletto al Quirinale , vista l’incompatibilità delle due cariche, dovrebbe dimettersi. Solitamente, in questi casi, si aprirebbe una crisi di governo il quale resterebbe in carica per il “disbrigo degli affari correnti”, cioè l’ordinaria amministrazione. Ma nel caso in questione Draghi non potrebbe farlo e dunque “scivolerebbe in un limbo: non più presidente del Consiglio, non ancora presidente della Repubblica”. A questo punto dovrebbe affidare il Governo ad un’altra persona e i possibili politici papabili sarebbero due. (Continua a leggere dopo al foto)

Chi prenderebbe il posto del Premier?

Se il Premier Mario Draghi, una volta giunto al 31 Dicembre 2021, scegliesse la strada delle dimissioni, il Governo verrebbe affidato ad una nuova persona. Chi tra i politici italiana sarebbe il più idoneo a sostituire Mario Draghi? Due sono i nomi papabili saltati fuori in questi giorni in cui l’indiscrezione su delle eventuali dimissioni del Premier si fanno man man sempre più concrete. Una volta lasciato il Governo Draghi darebbe a un altro (Daniele Franco o Marta Cartabia) l’incarico di formarne uno nuovo. Daniele Franco è un economista, banchiere e funzionario italiano, dal 13 febbraio 2021 ministro dell’economia e delle finanze nel governo Draghi. Invece, Marta Maria Carla Cartabia è una costituzionalista, giurista, accademica e politica italiana, dal 13 febbraio 2021 ministra della giustizia nel governo Draghi.