Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Massimo Galli avverte: “Si rischia un pericoloso distacco”

Massimo Galli avverte: “Si rischia un pericoloso distacco”

Le votazioni per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica hanno avuto inizio lo scorso lunedì 24 gennaio. I Grandi Elettori non hanno ancora ottenuto un risultato concreto. “Siamo stati trascinati in una discussione inutile ieri, abbiamo fatto una votazione inutile oggi”, ha dichiarato un deputato di Italia Viva. Sembra che per ora non se ne esca. Hanno detto la loro su questo argomento dei volti ormai noti della televisione italiana. Stiamo parlando di Massimo Galli e Matteo Bassetti.

bassetti l'aria che tira

Massimo Galli: chi voterebbe a nuovo presidente

Tutti parlano delle votazioni per eleggere il prossimo Presidente della Repubblica italiana. Il primo scrutinio è avvenuto ormai 5 giorni fa e ancora nessuno ha idea di chi potrebbe essere il nuovo capo dello Stato. Le difficoltà dei Grandi Elettori a trovare un accordo ha trovato le critiche di molti. Soprattutto perché tutti i deputati sono impegnati a trovare un nome piuttosto che a mandare avanti il Paese. Anche il direttore di Malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano Massimo Galli, la pensa in questo modo. L’infettivologo si augura “che in Parlamento facciano presto e bene. Questa situazione – ha detto all’Adnkronos Salute – in un momento di questo genere, fa capire ancora di più che si rischia un pericoloso distacco della politica dal Paese e dai suoi problemi”.

massimo galli

La critica di Matteo Bassetti

Ha discusso dell’argomento elezioni presidenziali anche il direttore della Clinica di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti. “Su chi dovrebbe andare al Quirinale non mi esprimo perché non è il mio settore, ma in un momento come questo dove andrebbero prese decisioni importanti anche per la politica sanitaria, il Paese è fermo per cercare un nome.”

L’infettivologo ha poi criticato aspramente la situazione della politica italiana. “Questo non dà una bella immagine dell’Italia all’estero. C’è un immobilismo nella gestione Covid nelle scuole, nel lavoro, negli ospedali, dove continuiamo con le stesse regole di un anno fa mentre in altri Paesi si fanno scelte per programmare la normalità, da noi rimaniamo fermi a misure ormai superate. “La politica non sta dando una buona immagine di sé” anche secondo l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di igiene all’Università del Salento, ed ex assessore alla Sanità della Regione Puglia. “Dico molto francamente che mi auguro che, molto presto, si possa avere una nuova classe politica” ha ammesso all’Adnkronos Salute.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004