Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Matteo Bassetti, piovono accuse contro di lui: il motivo

Matteo Bassetti, piovono accuse contro di lui: il motivo

Piovono accuse contro Matteo Bassetti: il famoso virologo attaccato nuovamente in pubblico. Questa volta però non sono i no-vax, l’attacco arriva da un’altra comunità e l’argomento non riguarda il Covid-19. Di recente, infatti, Bassetti si è espresso anche in merito al vaiolo delle scimmie, nuovo virus manifestatosi in alcune città. Le parole del virologo, però, hanno fatto arrabbiare qualcuno. (Continua dopo la foto…)

Bassetti, la terribile notizia arrivata questa mattina: intervengono Polizia e Carabinieri

Chi è Matteo Bassetti

Matteo Bassetti è divenuto famoso durante la pandemia di Covid-19 in qualità di ricercatore e infettivologo. Egli è inoltre il direttore malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. È divenuto famoso in seguito alle ospitate nelle trasmissioni televisive per informare gli italiani circa la situazione epidemiologica del nostro paese. È sempre stato uno dei medici in prima linea nella lotto al temutissimo virus, ma questo ruolo gli ha procurato sia simpatie che antipatie. Bassetti ha ricevuto critiche e addirittura minacce. I suoi “nemici” sono per la maggior parte i cosiddetti “no-vax”, ovvero quelle persone contrarie alla somministrazione del vaccino contro il Covid-19. Tali episodi, però, non hanno intaccato la professionalità del medico. Ancora oggi Bassetti difende a spada tratta l’uso del vaccino per sconfiggere il morbo. (Continua dopo la foto…)

Bassetti, triste confessione sui social: “Come un bandito pronto a fare una rapina”

Piovono accuse, il motivo

Piovono nuove accuse nei confronti di Matteo Bassetti. Questa volta, però, non in materia di Covid-19. Il noto ricercatore, infatti, si è espresso in merito al vaiolo delle scimmie, nuovo virus diffusosi in alcune grandi città. Il medico ha dichiarato: “In oltre il 95% dei casi di Vaiolo delle scimmie, ad essere colpiti sono giovani maschi fra i 20 e 40 anni che si sono contagiati per via sessuale, prioritariamente omo e bi -sessuale. Occorre agire subito all’interno delle comunità gay per raccomandare sia comportamenti sessuali responsabili, sia la vaccinazione”. Le sue parole hanno suscitato la reazione della comunità gay, che si è scagliata contro il medico e ricercatore.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004