Home » Salvatore Parolisi, il carcere, l’università e la nuova compagna: ecco cosa fa oggi e com’è diventato

Salvatore Parolisi, il carcere, l’università e la nuova compagna: ecco cosa fa oggi e com’è diventato

Il nome di Salvatore Parolisi è divenuto noto per via di un caso di cronaca nera. Egli era un militare e nel 2011 balzò alla cronaca per l’uccisione della moglie Melania Rea. Parolisi fu arrestato e condannato a scontare 20 anni di pena, di cui 10 sono già ormai trascorsi. Com’è diventato oggi Parolisi e soprattutto cosa fa? (Continua dopo la foto…)

salvatore parolisi

Chi è Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi è l’uomo che nel 2011 ha ucciso ed occultato il corpo della moglie Melania Rea. Militare, originario di Frattamaggiore, in provincia di Napoli, fu condannato a 30 anni di carcere (pena poi ridotta a 20). È stato condannato in via definitiva nel 2015, quando la Corte di Cassazione ha confermato la condanna in appello facendo cadere, però, l’aggravante della crudeltà. Nel 2016 è stato degradato ed espulso dall’Esercito, venendo trasferito di conseguenza dal carcere militare a quello civile. Nel 2017 ha perso la patria potestà della figlia Vittoria, che a soli 18 mesi assistette all’omicidio della madre. Vittoria è stata poi affidata ai nonni materni, coi quali vive a Somma Vesuviana, in provincia di Napoli. La vita di Parolisi è sicuramente cambiata. Ad oggi sono passati già dieci anni dal suo arresto: com’è diventata? E che cosa fa? (Continua dopo la foto…)

Roberta Ragusa, la richiesta di Antonio Logli: l’sms misterioso

Com’è diventato e cosa fa oggi

Parolisi ha già scontato dieci anni di pena. L’ex militare dovrà scontarne altri dieci, visto che la sua pena è stata ridotta da trenta a vent’anni. Venendo espulso dall’Esercito, Parolisi è stato trasferito dal carcere militare di Pavia a quello civile di Bollate. Egli viene descritto come un “detenuto modello”. Lavora come centralinista e si è iscritto anche all’università. Parolisi frequenta la facoltà di Giurisprudenza e, come prevede la legge, può lasciare il penitenziario per periodi variabili da un’ora a 15 giorni consecutivi, per un massimo di 45 giorni l’anno.

L’ex marito di Melania Rea ha ritrovato anche l’amore. Come testimonia la rivista “Giallo”, Parolisi riceve da tempo le visite di una donna, che pare sia la sua compagna. La conoscenza durerebbe da circa tre anni, da quando l’ex militare era recluso nel carcere di Pavia. I due si vedrebbero regolarmente e la donna sarebbe una sua coetanea.