Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Sinisa Mihajlovic, il mister ha ricevuto la terza dose di vaccino: “È stupido non farlo”

Sinisa Mihajlovic, il mister ha ricevuto la terza dose di vaccino: “È stupido non farlo”

Nell’estate 2019 Sinisa Mihajlovic, famoso allenatore di calcio, scoprì di essere gravemente malato: una forma di leucemia mieloide acuta, un tumore del sangue che si sviluppa nel midollo osseo ne aveva messo a rischio la vita. È riuscito a guarire dopo cure specifiche e un trapianto. Oggi a 52 anni sta bene ed è riuscito a vincere la patologia. In queste ore, il mister del Bologna ha ricevuto la sua terza dose di vaccino per sconfiggere il Covid-19. Una volta uscito dal centro vaccinale ha deciso anche di fare un appello per sensibilizzare tutte le persone a credere nella scienza, raccontando un doloroso episodio. (Continua a leggere dopo la foto) 

Sinisa Mihajlovic, il mister ha ricevuto la terza dose di vaccino anti Covid-19

Sinisa Mihajlovic è considerato un paziente fragile, dopo il trapianto di midollo fatto due anni fa contro la leucemia e per questo motivo questa mattina si è presentato presso l’ospedale Bellaria per fare il richiamo del vaccino anti-Covid. Anche il Mister del Bologna ha ricevuto la sua terza dose. Poi Sinisa Mihajlovic ha deciso di lanciare anche un appello per cercare di sensibilizzare più persone possibili alla campagna vaccinale. Il Mister ha dichiarato: «Penso sia fondamentale vaccinarsi, comunque ti salva la vita. Io sono stato anche trapiantato, ho avuto pure il Covid e sto bene. Quindi se lo faccio io…È inutile parlare e dire quanto è importante farlo. Ognuno di noi abbiamo esempi in famiglia non positivi di persone non vaccinate». Proprio su questo argomento ha raccontato di uno spiacevole episodio che gli è capitato pochi giorni fa. Una perdita molto dolorosa. (Continua a leggere dopo la foto)

“Ho perso mio amico di 56 anni”

Dopo aver ricevuto la sua terza dose di vaccino, Sinisa Mihajlovic ha cercato di spiegare perchè è importante farlo: «L’altro ieri è morto un mio amico di 56 anni. Non si è voluto vaccinare, è andato in ospedale ed è morto. Secondo me è una stupidaggine. Penso sempre all’inizio della pandemia: non si vedeva l’ora di avere il vaccino per sconfiggere il Covid. Ora che c’è, è stupido non farlo. Non riesco a capire». Poi, infine, ha aggiunto: «Vaccinatevi, salvate la vita a voi stessi e agli altri. Vivendo in una comunità, se scegli di non vaccinarti è una scelta tua. Ma se puoi danneggiare anche gli altri, è una cosa un po’ troppo egoista e non mi sembra giusto». 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004