Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Terremoto di magnitudo 5.1: “paura in Italia”. Cos’è successo e dove

Terremoto di magnitudo 5.1: “paura in Italia”. Cos’è successo e dove

La terra trema nuovamente. Dopo la scossa di venerdì sera di magnitudo 6, avvertita anche in diverse zone d’Italia, un nuovo terremoto di magnitudo 5.1 preoccupa la popolazione. La scossa, anche questa volta, è stata avvertita in diverse zone d’Italia. Nonostante sia stata di minore intensità, resta la preoccupazione per il ripetersi di questi fenomeni sismici. In questo articolo vi sveliamo dov’è stato localizzato l’epicentro della scossa di magnitudo 5.1. (Continua dopo la foto…)

Terremoto di magnitudo 5.1, paura anche in Italia

Cresce la tensione in Italia. Venerdì sera la popolazione ha avvertito una scossa di terremoto di magnitudo 6. Nonostante l’epicentro fosse stato localizzato in Bosnia, la scossa è stata avvertita in molte regioni del sud Italia, in particolare Puglia e Campania. Questa mattina la terra ha tremato nuovamente. I sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 5.1. Il fenomeno sismico è stato avvertito anche in Italia con la popolazione che si è riversata per strada temendo conseguenze peggiori. Fortunatamente solo un grosso spavento. Anche in questo caso, infatti, l’epicentro non è stato localizzato nel territorio italiano. Di seguito vi sveliamo ulteriori dettagli sulla scossa avvertita poche ore fa. (Continua dopo la foto…)

Terremoto in Italia, la scossa nella notte: ecco dove

Nuova scossa in Bosnia

Una nuova scossa di terremoto ha colpito la Bosnia Erzegovina. L’epicentro è stato localizzato a Ljubinje, pochi chilometri a sud di Mostar, a 22 km di profondità. Anche se di intensità minore rispetto a quello di due giorni fa, il sisma sarebbe stato distintamente avvertito anche in Italia, sulla costa pugliese, in particolare nella zona a nord di Bari.

Le località che pare abbiano riportato maggiori danni sarebbero Stolac e Ljubinje, anche se non di significativa entità. Dalle prime informazioni non dovrebbero esserci vittime. Dopo il sisma di due giorni fa, migliaia di persone avevano già abbandonato le loro case.

Ricordiamo che storicamente i Balcani sono una zona ad alto rischio sismico. Qualche mese fa, un terremoto di magnitudo 6.4 aveva causato sette morti e numerosi danni a edifici e infrastrutture materiali a Petrinja, a sud della capitale Zagabria. Un’altra scossa è stata registrata nel marzo 2021 nella capitale Zagabria, provocando ingenti danni agli edifici del centro storico. Nel novembre 2019, più di 50 persone sono morte in Albania in conseguenza di un forte terremoto di magnitudo 6.4.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor