Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Caparezza, l’annuncio sconvolge i fan: “Mi fermo”

Caparezza, l’annuncio sconvolge i fan: “Mi fermo”

«Fischia l’orecchio, infuria l’acufene. Nella testa vuvuzela mica l’ukulele». Così nella canzone “Larsen” Michele Salvemini, meglio noto come Caparezza, raccontando la sua malattia. In un’intervista a “Il Resto del Carlino”, l’artista ha parlato dei problemi di salute che lo costringeranno a smettere con i concerti. (continua a leggere dopo le foto)

caparezza

Caparezza, la confessione choc sulla malattia: “Mi fermo”

“Faccio questi venti e mi fermo. Non posso rischiare troppo”. Così Caparezza ha annunciato che dovrà fermarsi. Il suo problema di salute è alquanto complesso, delicato: “Soffrendo di acufene e ipoacusia non posso più fare lunghi giri di concerti come accadeva in passato. In questi sette anni di difficoltà ho incontrato tanti colleghi che m’hanno detto senti questo, fatti vedere da quello, io l’ho fatto ma non è cambiato alcunché. Così ho smesso di cercare cure miracolose per il mio deficit uditivo”. Ha espresso una certa rassegnazione: “Lì per lì, quando ho scoperto di non poter più ascoltare la musica in cuffia, sono andato in crisi, pensando al mio corpo come a una prigione. Così ho provato di tutto, pillole, iniezioni, psicoterapia, ma alla fine ho capito che dovrò semplicemente tenermelo e magari pensare ad altro, distrarmi”. (continua a leggere dopo le foto)

caparezza

caparezza

L’artista ha svelato di avere altri progetti in ballo

Caparezza ha confidato però di avere altri progetti in ballo: “Ho riacceso anche la passione mai sopita per il mondo dei fumetti. Ho seguito un corso di sceneggiatura che un giorno potrebbe dare i suoi frutti, se non in un volume grafico vero e proprio, magari in un lavoro musicale legato al pianeta della striscia disegnata”. (continua a leggere dopo le foto)

Caparezza

Caparezza

Cosa sono gli acufeni, di cosa soffre Caparezza

Secondo diversi studi esisterebbe una correlazione tra ipoacusia e acufeni anche se le cause di tale legame non sempre sono chiare. L’acufene è un disturbo uditivo che concerne la percezione di un suono simile ad un fischio, anche in assenza di suoni esterni. Per tale ragione si parla di “suoni fantasma”. L’ipoacusia indica invece la riduzione o perdita dell’udito. “Più che una patologia, l’acufene è un sintomo di potenziali malattie dell’orecchio interno o, più frequentemente, di malattie neurologiche. Una forma severa di acufene comporta spesso una riduzione dell’udito, compromettendo così la qualità della vita di chi ne soffre”, fanno sapere dall’Istituto Mario Negri. Leggi anche l’articolo —> Eva Grimaldi, la confessione choc: “Ho rischiato di morire”

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004