Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Michelle Hunziker commossa, il tragico racconto di William e Giuseppe: “La faccia sfregiata dall’acido”

Michelle Hunziker commossa, il tragico racconto di William e Giuseppe: “La faccia sfregiata dall’acido”

Michelle Hunziker è sempre molto attiva nella lotta contro la violenza delle donne con la sua associazione “Doppia difesa”. La famosa conduttrice ora aiuta anche alcuni uomini che hanno subito delle aggressioni: ciò che hanno passato è tremendo. La Hunziker ha incontrato due uomini, Giuseppe Morgante e William Pezzullo. Le confessioni fatte dai due nel corso dell’intervista sono stati davvero tragiche. Questi uomini hanno subito violenza da parte delle ex che li hanno aggrediti con dell’acido.

Michelle Hunziker Doppia Difesa

Michelle Hunziker, cos’è Doppia Difesa

Nel 2007, la conduttrice assieme a Giulia Bongiorno ha fondato l’associazione Doppia Difesa. Si tratta di una ONLUS che ha come scopo quello di proteggere tutti coloro che sono stati vittime di discriminazioniabusi ma anche violenze e non hanno il coraggio di denunciare quanto accaduto. Il più delle volte le vittime sono donne, che non trovano la forza di affrontare quello che gli sta succedendo e non sanno come chiedere aiuto.

Michelle Hunziker ha deciso di fondare questa associazione proprio perché lei stessa personalmente in passato è stata vittima di stalking. Inoltre la sua notorietà ha permesso che in molte più persone conoscessero Doppia Difesa. Più volte, nel corso degli anni, Michelle Hunziker ha portato avanti delle campagne di sensibilizzazione sulla violenza delle donne. Ora però Doppia difesa si sta dedicando ad un nuovo progetto, dato che non sempre sono le donne ad essere vittime degli uomini ma può succedere anche il contrario.

Leggi anche: Addio alla Regina Elisabetta: è la fine di un’epoca

Michelle Hunziker Doppia Difesa, William e Giuseppe sfregiati con l’acido

Di recente la fondazione Doppia Difesa ha avviato un progetto attraverso cui raccogliere fondi per aiutare anche gli uomini vittime di violenze. Doppia Difesa ha deciso di venire in aiuto a questi uomini. “Dove non arriva la sanità, che copre solo le spese “funzionali”, riteniamo importantissimo aiutare queste persone a ritrovare un po’ di serenità attraverso il finanziamento di interventi estetici che in questi casi sono fondamentali per cercare di ripristinare la loro identità e dignità”, ha spiegato Michelle.

William Pezzulo è stato sfregiato con l’acido da una donna che non ha accettato di essere lasciata “nonostante conoscessi tutti i suoi tradimenti – spiega l’uomo -. Donna che prima di ferirmi irrimediabilmente con il suo amico, mi ha stalkerizzato per otto mesi, causando danni sia a me sia alla mia famiglia”. Tutto questo è successo il 19 settembre 2012. Dopo l’aggressione, William, nel giro di quasi dieci anni, ha dovuto sottoporsi a ben 45 interventi, di cui due nel 2022. Ora dovrà farne almeno altri dieci, sia per garantirgli la salute, sia per migliorare la parte estetica del suo corpo e del suo viso, che hanno riportato ustioni serissime. Gli interventi estetici non sono coperti e costano tanto: Michelle ha deciso di aiutare William con la sua associazione. Stessa cosa per Giuseppe.

Leggi anche: Tomaso Trussardi beccato in barca con una donna bellissima: ecco chi è

La storia di Giuseppe

Una donna con cui aveva avuto una breve relazione, gli tese un agguato sotto casa gettandogli un bicchiere di acido in faccia e rovinandogli la vita. Era il 2019. Ma questa storia ha un dettaglio ancora più grave. “Io avevo denunciato Sara per stalking ma nessuno ha fatto nulla”. Giuseppe era andato persino alle Iene prima che lei arrivasse a tanto. E il recupero è stato molto difficoltoso. “Sono andato in aspettativa non retribuita per circa un anno, perché ho subito circa dodici operazioni”. Poi c’è stato il Covid e l’intervento che doveva fare nel marzo del 2020 è saltato. Riesce a farlo solo dopo un anno, qualche mese fa: “Un intervento funzionale a una parte del viso e del collo. Resto però invalido ad un occhio. Interventi non a carico mio fortunatamente“. Ma per quanto riguarda quelli a livello estetico, più tutte le cure, invece, devono essere pagati dalle vittime, anche perché i risarcimenti previsti in questi casi sono molto bassi.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004