Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Benzina gratis per tutti: è successo ad Agrigento

Benzina gratis per tutti: è successo ad Agrigento

Ad Agrigento benzina gratis per tutti, eh già proprio così. Non è una fake news: la colonnina del self-service è andata letteralmente in tilt e decine di automobilisti hanno fatto il pieno gratis. Secondo quanto riportato da “Today” sono stati sottratti ben 3 mila litri di carburante. L’impianto della videosorveglianza del distributore di carburante di San Leone (Agrigento) non funzionava. Un danno enorme per il proprietario. Leggi anche l’articolo —> Aumenti benzina, l’allarme è reale: ecco quando l’Italia rischia di restare a secco

Benzina gratis per tutti: è successo ad Agrigento

I clienti adesso, se identificati, rischiano una denuncia alla Procura della Repubblica, come racconta «Il Giornale di Sicilia». Ma individuarli non sarà affatto facile. Il sistema di videosorveglianza infatti non funzionava. Oltre al danno, quantificato in cinquemila euro, anche la beffa per il proprietario del distributore di carburante di San Leone, ad Agrigento. L’impianto mercoledì sera è andato in tilt e tantissimi automobilisti hanno fatto il pieno gratis. Purtroppo l’assenza di filmati renderà impossibile alle forze dell’ordine rintracciare i ladri di carburante. Ma vediamo nel concreto cosa è successo (continua a leggere dopo le foto)

Un improvviso guasto al distributore automatico

Dopo che un’automobilista aveva inserito le banconote e stava facendo rifornimento, il distributore, in modalità self-service, non sì è più fermato. A causa di un improvviso guasto, ha proseguito ad erogare carburante. Migliaia di litri disponibili a gratis sono andati dunque ad altre persone giunte alla pompa di benzina. Sono stati tanti: decisivo sarebbe stato un veloce passa parola: gli automobilisti pare si siano addirittura incolonnati per fare il pieno. Ad un certo punto qualcuno ha avvisato il proprietario. (continua a leggere dopo le foto)

Benzina gratis per tutti, automobilisti in coda ad Agrigento: le conseguenze

Sul posto sono arrivati così i carabinieri. A San Leone sono sopraggiunte le pattuglie del nucleo Operativo e Radiomobile, che si sono subito resi conto che c’era qualcosa che non andava alla pompa di benzina. Complessivamente sono stati asportati 3 mila litri di carburante, per un costo, appunto, di circa cinquemila euro. Soldi che difficilmente il proprietario della pompa di benzina rivedrà, dal momento che le videocamere di sicurezza, che avrebbero consentito l’identificazione delle auto mediante la targa, non hanno funzionato neppure. Uno strano scherzo del destino per l’uomo. (continua a leggere dopo le foto)

benzina aumenti

Oltre al danno la beffa per il titolare

Il titolare dell’impianto di carburante, che ha quantificato in circa 5 mila euro la benzina e il gasolio forniti “gratis”, ha comunque formalizzato una denuncia, a carico di ignoti, alla stazione dell’Arma di Villaseta. Leggi anche l’articolo —> Fare benzina di notte, il trucco che fa risparmiare: è davvero così?

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure