Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Bicchiere d’acqua dietro la porta: migliaia di persone lo fanno. Ti salva la vita!

Bicchiere d’acqua dietro la porta: migliaia di persone lo fanno. Ti salva la vita!

In questo periodo moltissimi italiani stanno partendo per le vacanze, lasciando le loro case incustodite. I malviventi, approfittando della lunga assenza, entrano in casa e in pochissimo tempo fanno sparire diversi oggetti. Di solito i ladri esperti quando fanno irruzione in casa lasciano indizi a volte impercettibili e a volte decisamente visibili. Per capire se qualcuno è entrato effettivamente nelle nostre abitazione c’è un trucchetto molto semplice, ma efficace. Basterà davvero poco per scoprire se c’è stata una violazione di domicilio o meno. (Continua a leggere dopo la foto)

Bicchiere d’acqua dietro la porta: migliaia di persone lo fanno. Ti salva la vita!

Come sapere se qualcuno ha fatto irruzione nella nostra casa mentre siamo fuori per le ferie o per lavoro? Il primo indizio è l’evidente disordine nel momento in cui si entra in casa. Poi si devono controllare i propri oggetti di valore per scoprire se sono spariti o meno. Il modo migliore per sapere se la tua casa è stata violata è controllare i filmati di videosorveglianza. Naturalmente per tutti coloro che non hanno un sistema di allarme c’è un altro trucchetto molto facile da eseguire, ma efficace. Bisognerà soltanto posizionare un tappeto dietro la porta con un bicchiere pieno d’acqua al di sopra. Nel caso in cui la porta venga aperta il bicchiere d’acqua si rovescia bagnando il tappeto. Ovviamente un sistema d’allarme è molto più sicuro soprattutto nel caso in cui si stia lontano dal proprio appartamento per tanto tempo. (Continua a leggere dopo la foto)

Furti in casa: quali sono le statistiche in Italia?

I furti in casa rappresentano un problema trasversale. In Italia come nel resto del mondo, i dati ci insegnano che questo tipo di eventualità interessa chiunque in qualsiasi tipo di abitazione. Bisogna essere dunque sempre vigili e adottare misure di prevenzione e sicurezza all’altezza. Dal 2010 i furti in appartamento sono aumentati fino al 2014 per poi scendere negli ultimi 5 anni del 24,8%. Nel 2019 (ultimo danno di cui abbiamo questa tipologia di dato) sono arrivati a 10,3 ogni mille famiglie: un livello al di sotto di quello del 2010.

Chiavi dell’auto, le hai mai avvolte nella carta stagnola? Si risparmia un sacco di soldi

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure