Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » I biscotti che troviamo al supermercato contengono sostanze nocive? Cos’hanno scoperto

I biscotti che troviamo al supermercato contengono sostanze nocive? Cos’hanno scoperto

Possiamo fidarci dei biscotti che troviamo nei supermercati o alcuni contengono pesticidi? Non solo i pesticidi ma altre sostanze possono rendere un biscotto inadatto al consumo. Un test effettuato da Il Salvagente ha riscontrato alcuni difetti nei prodotti più comuni da colazione. Gli esperti hanno analizzato ben 15 marche di biscotti, tra le più consumate e amate dagli italiani. Nel test, soltanto due marche di biscotti sono state valutate “eccellenti” e ben 4 gli “ottimi”. Le analisi non sono solo state fatte per i pesticidi. Quali sono i prodotti dai quali sarebbe sano tenerci alla larga?

I biscotti nei supermercati contengono pesticidi?

Attenzione ai biscotti nei supermercati: le analisi su 15 frollini

Il Salvagente ha condotto un test di laboratorio sulle marche più famose di frollini. Gli esperti hanno analizzato “Colussi il Granturchese”, Frollini “Carrefour”, Frollini con granella di zucchero sia della Conad, che della Coop, di Dolciando (che si possono comprare all’Eurospin), ma anche di Esselunga e Le Bon (acquistabili da MD). Presi in analisi anche i frollini “I tesori del Forno” (che si possono trovare da Todis), oltre che i “Galbusera buoni così senza zuccheri aggiunti”. Il Salvagente ha controllato anche i “Galletti” del Mulino Bianco, i “Gentilini Novellini”, i “Misura dolce senza zuccheri aggiunti”, i “NaturaSì Novellini”, i “Real forno fior di zucchero” (che vende la Lidl) e infine, i “Saiwa oro classico”.

Le analisi sui frollini hanno riguardato la ricerca di sostanze indesiderate come pesticidi, ma anche l’acrilammide, che è un contaminante di processo che si sviluppa naturalmente nel corso della cottura di alimenti che contengono amido. Il Salvagente ha anche controllato l’eventuale presenza di micotossine, ossia di funghi, ma anche si zucchero e sale. Questi ultimi, se presenti in elevate quantità rendono il biscotto non sano.

LEGGI ANCHE: Sostanza tossica negli alimenti: ecco come evitarla

I biscotti nei supermercati contengono pesticidi?

La buona notizia è che tutti i marchi analizzati sono eccellenti per quanto riguarda le micotossine. L’unica micotossina è una ma è praticamente innocua, come spiega Il Salvagente. “Si segnala solo la presenza di una micotossina ‘Don’ in alcuni biscotti. Questa micotossina risulta essere pericolosa per i bambini, ma visto che stiamo parlando di biscotti non dedicati ai bambini al di sotto dei 3 anni, i prodotti in questione non hanno ricevuto una grande penalizzazione a riguardo”.

Acrilammide e pesticidi invece, sono stati trovati in vari biscotti analizzati: purtroppo solo un terzo dei frollini non ne conteneva. Male anche per quanto riguarda il sale: il test ha rivelato l’eccesso di sale (si conta in media 0,72 grammi per 100 grammi di biscotti) ma anche di zucchero (il frollino con la maggiore quantità è quello di Carrefour). Per la quantità di fibre invece, alcune referenze (Misura, Saiwa, NaturaSì) ne contengono la giusta quantità.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure