Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Briatore su tutte le furie, risponde alle critiche: “Viviamo in un Paese di sfigati”

Briatore su tutte le furie, risponde alle critiche: “Viviamo in un Paese di sfigati”

Il maltempo sta invadendo le regioni del nord Italia. Particolarmente forti i temporali e le raffiche di vento ieri, giovedì 18 agosto, in Toscana. Il maltempo ha causato danni non da poco un po’ ovunque e ha colpito anche il Twiga, lo stabilimento balneare gestito da Daniela Santanché e Flavio Briatore. In tanti hanno esultato vedendo il Twiga distrutto. Flavio Briatore però non è stato zitto e ne ha dette di santa ragione a coloro che godevano della distruzione del suo stabilimento.

Twiga distrutto dal maltempo

Il versante tirrenico del Paese è stato flagellato da un fronte temporalesco molto forte che in queste ore si sta dirigendo verso est, lasciando dietro di sé una scia di devastazione. Il Twiga, tra i tanti stabilimenti balneari in Toscana, ha subito ingenti danni: tutte le strutture sulla spiaggia sono state distrutte dalla furia del vento. A testimoniare l’accaduto, Daniela Santanché e anche Briatore, hanno pubblicato alcuni video che mostrano baldacchini distrutti e una spiaggia disastrata. Ci vorrà tempo perché il Twiga torni funzionante.

Leggi anche: Rodrigo Alves, da Ken umano a Barbie dopo 90 interventi: ora vuole avere un figlio

Flavio Briatore risponde agli haters

In tanti hanno esultato e si sono dichiarati felici nel vedere il Twiga devastato, proprio perché la gestione è di Flavio Briatore e Daniela Santanché. Ma l’imprenditore, che si è visto portare via mesi di duro lavoro, ha risposto a tono. “In tanti hanno festeggiato. Leggendo i commenti sui social abbiamo fatto felice un mucchio di persone. Io non riesco a capire in che Paese di sfigati e di rancorosi viviamo. Il Twiga dà lavoro a 150 persone e dà anche un indotto milionario a tutta la zona. Mando tutto il mio sostegno a tutti coloro che dovranno ricostruire i bagni dopo questa tromba d’aria. Ci rimboccheremo le maniche e riapriremo. Siete delle merde”, ha concluso l’imprenditore, rivolgendosi a quelli che hanno esultato per il disastro.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure