Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Arriva il “bonus Natale”: ecco a chi spetta e a quanto ammonta

Arriva il “bonus Natale”: ecco a chi spetta e a quanto ammonta

busta paga bonus natale

Busta paga bonus Natale. A Natale, in busta paga, ci sarà una sorta di “bonus”. Un piccolo aiuto per tutti i lavoratori. Non si tratta di un vero e proprio incentivo da parte dello Stato, ma un’extra che spetta a tutti i lavoratori in busta paga. In questo articolo vi spieghiamo tutto nei minimi dettagli. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Busta paga più ricca a dicembre 2022 per alcuni italiani: fino a 1000 euro in più

Cos’è la busta paga

La busta paga è un documento che il datore di lavoro fornisce ad un lavoratore dipendente, relativo all’importo della retribuzione da questo percepita, per un determinato periodo di lavoro. La retribuzione è indicata sia al lordo, sia al netto. Essa può essere diretta, ovvero riferita alla prestazione fornita, indiretta, se si riferisce a elementi contrattuali come le ferie o a mensilità aggiuntive, o differita, ovvero una somma accantonata e poi restituita durante o al termine del rapporto contrattuale.

Oltre all’ammontare della retribuzione, la busta paga contiene anche alcuni dati del lavoratore dipendente come dati anagrafici del datore di lavoro, dati identificativi del dipendente, periodo di riferimento, elementi fissi della retribuzione, parte variabile, trattenute fiscali e altro. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Meloni, la fantastica notizia in busta paga: cosa cambia per gli italiani

Busta paga, arriva il “bonus Natale”

Quest’anno, in busta paga, a Natale, ci sarà una sorta di “bonus”. Dato che il giorno di Natale (25 dicembre) cade di domenica, giorno che per la maggior parte dei lavoratori non è lavorativo, sarà pagato come “extra” in busta paga. Esistono infatti i presupposti per parlare di festività non goduta, in quanto il dipendente non potrà godere dei vantaggi previsti nei giorni festivi.

È stabilito che, quando il dipendente non può godere del festivo, ad esso va riconosciuto un aumento in busta paga, in quanto alla retribuzione globale andrà aggiunta un’ulteriore giornata di lavoro. Il giorno di Natale, dunque, verrà conteggiato come lavorativo, anche se in realtà non è così. Il “bonus di Natale”, dunque, ammonta ad una giornata di lavoro in più.

La stessa cosa avverrà a Capodanno, in quanto anche il 1° gennaio 2023 cade di domenica. La vigilia di Natale e l’ultimo dell’anno, invece, non sono considerati giorni festivi, quindi poco cambia che quest’anno cadono di sabato.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure