Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Covid-19, Matteo Bassetti lancia l’allarme: “Tempesta virale”

Covid-19, Matteo Bassetti lancia l’allarme: “Tempesta virale”

matteo bassetti covid-19

Matteo Bassetti Covid-19. Dopo circa tre anni di pandemia, il Covid-19 è ancora in circolazione. Il pericolo sembrava ormai alle spalle ed invece il virus ha fatto ripiombare il mondo in una nuova spirale di paura. La Cina è letteralmente in ginocchio, mentre in Italia si predica cautela. Il noto infettivologo, Matteo Bassetti, lancia l’allarme dal suo account Twitter. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Covid, Pregliasco: “Rischio reinfezione con la sottovariante Kraken”

Covid-19, l’allarme di Matteo Bassetti

Chi pensava che il Covid-19 fosse scomparso ha commesso un grave errore. Siamo solo passati da una fase pandemica ad una fase endemica, ovvero di convivenza con il virus. Il morbo non è mai scomparso e la Cina è un esempio lampante. La nazione è al collasso e addirittura sembra ripiombata nell’incubo di qualche anno fa. In Italia, invece, si predica cautela, nonostante ogni giorno ci siano numerosi contagi e anche qualche morto per Covid-19.

Il noto infettivologo Matteo Bassetti, da sempre in prima linea nella lotta al temutissimo virus, ha lanciato l’allarme su Twitter: “Il Covid metterà in ginocchio la Cina. Il numero elevato di malati sta già creando problemi alla produzione industriale. Dopo il Capodanno cinese sarà un disastro: si prevedono 4-500 milioni di casi che si sommeranno ai 300M fino ad oggi. Sarà la tempesta virale perfetta”. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Covid, la Meloni pronta a reintrodurre i divieti: sì mascherina e smart working

Le parole di Walter Ricciardi

Anche Walter Ricciardi, noto igienista, si unisce alle parole di Matteo Bassetti sul Covid-19. “Dalla Cina non abbiamo dati ufficiali sull’andamento della pandemia nel Paese” – dice – “Possiamo però stimare un numero di casi enorme, con migliaia di morti al giorno, anche in base a quanto riesce ad arrivare a noi in un’epoca in cui la comunicazione social comunque si diffonde. Parliamo di un’ondata pandemica di enormi proporzioni“.

Nel frattempo alcuni paesi dell’Unione europea, tra cui anche l’Italia, prendono i primi provvedimenti nei confronti della Cina. La Germania, ad esempio, ha invitato i suoi cittadini ad evitare viaggi “non essenziali” in Cina. Il consiglio è arrivato dal ministero degli Esteri di Berlino su Twitter: “Al momento scoraggiamo i viaggi non essenziali in Cina. Il motivo è un picco di infezioni da Covid e un sistema sanitario oberato“.

covid 19
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure