Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Diana Pifferi, l’urlo improvviso durante i funerali: persone in lacrime

Diana Pifferi, l’urlo improvviso durante i funerali: persone in lacrime

Oggi, 29 Luglio 2022, si sono svolti i funerali della piccola Diana Pifferi, la bambina di 18 mesi morta dopo essere stata abbandonata in casa per sei giorni dalla madre Alessia, ora in carcere. L’ultimo saluto si è tenuto presso la chiesa dei Santi Pietro e Paolo a San Giuliano Milanese. Oltre 150 persone hanno deciso di parteciparvi. In tantissimi hanno lasciato palloncini e lettere fuori dal palazzo di Ponte Lambro dove la piccola è morta di stenti. Tra la folla presente in chiesa anche la nonna e la zia della piccola Diana: le donne erano straziate dal dolore. (Continua a leggere dopo la foto) 

Diana Pifferi, l’urlo improvviso durante i funerali: persone in lacrime

Oggi, 29 Luglio 2022, si sono svolti i funerali della piccola Diana Pifferi, la bambina di 18 mesi morta dopo essere stata abbandonata in casa per sei giorni dalla madre Alessia. Un mazzetto di palloncini bianchi, alcuni a forma di cuore, ha atteso l’arrivo della piccola all’entrata della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo dove l’arcivescovo di Milano ha tenuto la messa. Un lungo applauso ha accompagnato la piccola bara bianca al suo ingresso nella chiesa piena. La nonna materna quando ha visto la bara della nipote ha gridato: “Ciao Diana”. Seduti ai primi banchi, in fascia tricolore, c’erano i sindaci di Milano, di San Giuliano e San Donato Milanese. Alcune mamme del quartiere Ponte Lambro, alla periferia di Milano, dove abitava la bambina, hanno accompagnato il carro funebre tra le lacrime. Inoltre, stringevano tra le mani un cartellone sul quale c’era scritto: “Volerò sulle ali del mondo nel cielo infinito. Resterò per sempre bambina, piccola Diana”. Vediamo le parole dell’arcivescovo. (Continua a leggere dopo la foto) 

Le parole dell’arcivescovo

L’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, durante i funerali della piccola Diana, ha dichiarato: “Abitare in città dovrebbe significare far parte di una comunità e ogni solitudine dovrebbe trovare rimedio nell’attenzione reciproca e nell’operosa solidarietà. Riconosciamo la nostra impotenza. Preghiamo perché Diana abbia presso Dio quella pienezza di vita e di gioia che le è stata negata sulla terra. Preghiamo perché il dramma incomprensibile risvegli a compassione e a sapienza la mamma Alessia. Infine, preghiamo perché lo Spirito di Dio ci aiuti a essere protagonisti di una storia di fraternità”.

Alessia Pifferi, arriva la notizia dal carcere: a rivelarlo è il suo avvocato

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure