Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Digitale terrestre, ci sono cambiamenti: i televisori degli italiani a rischio

Cambia il digitale terrestre in Italia, l’arrivo del DVB-T2 sta generando un po’ di scompiglio e mette a rischio milioni di televisori. Vediamo nel dettaglio tutto quello che è importante sapere e, soprattutto, come capire se il nostro televisore è a rischio. (Continua a leggere dopo la foto…)

Leggi anche: Scuole chiuse in Italia, ecco quando: il calendario regione per regione

Leggi anche: Fedez beccato sul jet privato con una misteriosa bionda: la reazione di Chiara Ferragni (FOTO)

digitale terrestre in Italia, l'arrivo del DVB-T2

Nuova rivoluzione del Digitale Terrestre

In Italia è previsto un nuovo switch-off per la transizione al digitale terrestre di nuova generazione che potrebbe però comportare diversi disagi alla popolazione. Il 28 agosto si farà largo nelle case degli italiani un nuovo standard di trasmissione MUX DVB-T2 e il cambiamento potrebbe avere un peso sul loro portafoglio. L’adozione del nuovo standard tecnologico infatti, obbligherà molte famiglie a dotarsi di televisori compatibili. Vediamo quali televisori sono da cambiare e quali cambiamenti porterà la nuova tecnologia.(Continua a leggere dopo la foto…)

Leggi anche: É morta Giulia: piange la musica italiana, l’addio è dolorosissimo

Televisore

Cos’è il DVB-T2

Il vantaggi del nuovo Digital Video Broadcasting – 2nd Generation Terrestrial sono tutti in termini di efficienza di segnale e di qualità di immagine. Il sistema garantirà un’immagine superiore sui televisori più moderni e appoggerà anche un altro passo tecnologico permettendo alle frequenze del 5G possa arrivare in tutta Italia. Tuttavia, la nuova rivoluzione arriva con lati negativi per chi non è fornito di apparecchi moderni. Vediamo quali sarebbero da cambiare per adeguarsi alla transizione.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure