Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Roma, va al bar per un caffè e finisce in ospedale: cos’è successo

Roma, va al bar per un caffè e finisce in ospedale: cos’è successo

È successo a Roma. Una guardia giurata aveva deciso di recarsi al bar per prendere un caffè e purtroppo, l’uomo è finito in ospedale. Cosa è accaduto?

Roma, dramma al bar: beve un caffè e finisce in ospedale

Si tratta di un terribile incidente che ha avuto pesanti ripercussioni su una guardia giurata. L’uomo insieme un addetto Atac erano intenti a prendere un caffè in un bar vicino alla fermata della metro di Rebibbia. Il drammatico episodio è accaduto ieri sera, domenica 26 giugno, a Roma. Erano alle 21.30. Canaledieci ha raccontato l’orribile vicenda.

I due clienti hanno chiesto un caffè e insieme alla bevanda, il barista ha servito un bicchiere d’acqua. Tuttavia, erroneamente, invece dell’acqua, nel bicchiere della guardia giurata c’era dell’acido muriatico, una sostanza incolore e decisamente pericolosa per l’organismo umano. L’acido, inoltre, non era solo nel bicchiere della guardia ma anche in quello dell’autista Atac. Lui, però, ha  fatto in tempo ad accorgersi dell’errore e non ha ingerito la sostanza.

Leggi anche: “Domenica sportiva”, cambia tutto: le novità della prossima edizione

Le condizioni della guardia giurata

La guardia, quindi, è stata subito trasportata all’ospedale Sandro Pertini di Roma in codice rosso. Le sue condizioni, riporta Canaledieci, sono gravi ed è alto il rischio che l’acido abbia danneggiato in maniera grave lo stomaco. Al momento, la guardia si sta sottoponendo alle necessarie cure dell’ospedale romano. Al momento, la polizia sta eseguendo le dovute indagini per capire cosa abbia causato questo drammatico incidente. In prima battuta i militari hanno sequestrato la bottiglia.

powered by Rossotech

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure