Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Due nuove “regioni” di Google Cloud in Italia: cosa sta succedendo

Google Cloud è una suite di servizi di cloud computing che viene eseguita sulla stessa infrastruttura utilizzata internamente da Google per i propri prodotti di consumo, come Ricerca Google, Gmail e YouTube. L’elenco di servizi Google Cloud disponibili è lungo e continua a crescere. Durante lo sviluppo di applicazioni o l’esecuzione di carichi di lavoro su questa piattaforma digitale, le aziende possono combinare questi servizi per creare l’infrastruttura di cui hanno bisogno. In questi giorni l’Italia è entrata nella mappa delle “regioni” di Google Cloud con due nuovi territori e sei nuove zone: ecco di cosa si tratta e perché è importante per l’economia italiana. (Continua a leggere dopo la foto)

Due nuove “regioni” di Google Cloud in Italia: cosa sta succedendo

Grosse novità in campo informatico per il Nostro Bel Paese. In questi giorni l’Italia è entrata nella mappa delle “regioni” di Google Cloud con due nuovi territori e sei nuove zone. Google Cloud è la rete di server che il gigante di Mountain View mette a disposizione delle aziende. I due nuovi “territori” della mappa delle regioni di Google Cloud sono quello di Milano e di Torino. In totale, nel mondo, le regioni di Google sono solo 34 e questo fa capire quanto Google stia investendo in Italia, dove di regioni ne ha portate ben 2, con 6 zone (su un totale di 103 zone nel mondo). Nel presentare la sua nuova infrastruttura in Italia, come riportato da Libero Tecnologia, Google ha detto che essa avrà un impatto economico fino a 3,3 miliardi di euro e contribuirà a creare fino a 65 mila nuovi posti di lavoro. Una svolta economica decisamente sostanziosa per il Nostro Paese. (Continua a leggere dopo la foto)

I benefici delle grandi aziende Italiane grazie alle “nuove” regioni

L’introduzione di queste due nuove “regioni” di Google Cloud in Italia porterà notevoli benefici a diverse aziende. Le differenze grandi le vedranno le aziende con migliaia di dipendenti, che accedono contemporaneamente a file e servizi e hanno bisogno di farlo in fretta e in modo affidabile. Le nuove regioni di Google, essendo entrambe in UE, eliminano ogni tipo di problema per le aziende che raccolgono i dati dei clienti o dei fornitori e che hanno l’esigenza di usare un servizio cloud conforme alla GDPR, possibilmente con i dati che si trovano fisicamente in territorio europeo.

In Italia non va internet, disagi ovunque: cos’è successo

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure