Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Giulia Cecchettin, le urla dei presenti all’uscita del feretro

giulia cecchettin funerale

Giulia Cecchettin funerale. Oggi sono state celebrate le esequie di Giulia Cecchettin, giovane uccisa dall’ex fidanzato lo scorso 11 novembre. La Basilica di Santa Giustina di Padova era gremita. Sia all’interno che all’esterno c’erano tantissime persone giunte per commemorare la giovane. All’uscita del feretro il gesto dei presenti ha commosso l’Italia. (Continua…)

Leggi anche: Trovato un cadavere di donna nel lago: è di Giulia Cecchettin

Leggi anche: Funerali di Giulia Cecchettin, l’annuncio del vescovo su Filippo

Il funerale di Giulia Cecchettin

Oggi, presso la Basilica di Santa Giustina a Padova, sono stati celebrati i funerali di Giulia Cecchettin, 22enne uccisa dall’ex fidanzato lo scorso 11 novembre. La basilica era gremita di persone ed erano presenti anche le istituzioni. Il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, ha tenuto un lungo discorso, rivolto a Giulia, ai suoi familiari e non è mancato un accenno a Filippo Turetta e ai suoi familiari. Quando il feretro è uscito dalla basilica, il gesto della folla ha commosso l’intero paese. (Continua…)

Leggi anche: Qual è il significato del fiocco rosso indossato da familiari e amici durante il funerale di Giulia Cecchettin

Leggi anche: Giulia Cecchettin, l’annuncio della famiglia: “Trattenuta contro la sua volontà”

Il gesto della folla

All’uscita del feretro dalla Basilica di Santa Giustina a Padova, la folla ha voluto tributare la giovane con applausi, grida e soprattutto campanelli e chiavi scosse verso il cielo. Un rumore per spezzare il silenzio intorno ai femminicidi, come chiesto dalla famiglia e dalle istituzioni. Il gesto ha commosso Gino Cecchettin, che si è stretto in un abbraccio con i figli Elena e Davide. Il gesto della piazza non ha commosso solo loro ma anche tutti gli altri presenti e siamo sicuri che ognuno di noi si sarà commosso. (Continua…)

Il discorso del padre

Oltre al vescovo di Padova, anche il padre di Giulia, Gino Cecchettin, ha tenuto un lungo discorso durante i funerali della figlia. Di seguito vi riportiamo un piccolo estratto:

Carissimi tutti, abbiamo vissuto un tempo di profonda angoscia: ci ha travolto una tempesta terribile e anche adesso questa pioggia di dolore sembra non finire mai. Ci siamo bagnati, infreddoliti, ma ringrazio le tante persone che si sono strette attorno a noi per portarci il calore del loro abbraccio. […] Mia figlia Giulia era proprio come l’avete conosciuta, una giovane donna straordinaria. Allegra, vivace, mai sazia di imparare. […] Il femminicidio è spesso il risultato di una cultura che svaluta la vita delle donne, vittime proprio di coloro avrebbero dovuto amarle e invece sono state vessate, costrette a lunghi periodi di abusi fino a perdere completamente la loro libertà prima di perdere anche la vita. […]
Mi rivolgo per primo agli uomini, perché noi per primi dovremmo dimostrare di essere agenti di cambiamento contro la violenza di genere. Parliamo agli altri maschi che conosciamo, sfidando la cultura che tende a minimizzare la violenza da parte di uomini apparentemente normali. […]
A chi è genitore come me, parlo con il cuore: insegniamo ai nostri figli il valore del sacrificio e dell’impegno e aiutiamoli anche ad accettare le sconfitte. La scuola ha un ruolo fondamentale nella formazione dei nostri figli. La prevenzione della violenza inizia nelle famiglie,
ma continua nelle aule scolastiche, e dobbiamo assicurarci che le scuole siano luoghi sicuri e inclusivi per tutti. Anche i media giocano un ruolo cruciale da svolgere in modo responsabile
“.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure