Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Fuori dal coro”, il racconto della madre di Giulia: “Morta sul divano dopo la seconda dose”

Nel programma di Mario Giordano, “Fuori dal coro” ha parlato Oxana, la madre di Giulia, una ragazza di 16 anni, trovata senza vita sul divano di casa proprio dalla madre. La ragazza aveva fatto la seconda dose di vaccino il giorno prima.

“Fuori dal coro”, la storia di Giulia morta dopo due dosi di vaccino

La studentessa era stata accompagnata il giorno prima al Puv dal padre, per ricevere la seconda dose di vaccino contro il coronavirus. Nelle ore successive aveva accusato dolore al braccio sinistro e stanchezza, i più frequenti effetti collaterali della vaccinazione. Il giorno dopo però la ragazza è morta.

Giulia come più volte è stato dichiarato dal suo cardiologo, il dottor Stefano Tondi, “era una ragazza sana. Era affetta dalla nascita da una lieve alterazione alla valvola mitralica.” I medici hanno riscontrato la malformazione grazie alle sofisticate apparecchiature non invasive. “Ma sarebbe eccessivo –aveva sottolineato Tondi– parlare di ‘giovane cardiopatica’. Non prendeva alcun farmaco, conduceva una vita normalissima, di ragazzina della sua età, faceva sport, stava bene.” Nonostante la giovane età, all’inizio la Procura non aveva disposto l’apertura di un’inchiesta. Esisteva soltanto un fascicolo conoscitivo, senza ipotesi di reato. I genitori della ragazza però non si sono arresi e grazie all’avvocato hanno ottenuto l’autopsia.

L’autopsia

Secondo i medici che hanno effettuato l’autopsia, non esiste alcuna correlazione tra la morte di Giulia Lucenti, la sedicenne di Bastiglia deceduta il 9 settembre scorso, e la seconda dose di vaccino Pzifer, inoculata sedici ore prima nel Punto vaccinale di Castelfranco Emilia. La procura ha reso noto l’esito finale dell’autopsia a gennaio.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure