Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Giallo in Parlamento, rubato un cappotto durante il voto per il Quirinale

Giallo in Parlamento, rubato un cappotto durante il voto per il Quirinale

La corsa al Colle si è conclusa con la rielezione di Sergio Mattarella, il quale ha giurato oggi pomeriggio 3 Febbraio 2022. Il nuovo Presidente della Repubblica guiderà il paese per altri setti anni. Durante le votazione sono accaduti fatti davvero strani, tra cui anche un presunto furto di un cappotto. Mentre il Paese attendeva con ansia il nome del nuovo Capo dello Stato, la senatrice del M5S Cinzia Leone ha vissuto un suo piccolo “dramma” personale: il cappotto che aveva appoggiato su uno dei divanetti del corridoio è sparito nel nulla. La senatrice poi ha denunciato la cosa attraverso i social. (Continua dopo la foto)

Giallo in Parlamento, rubato un cappotto durante il voto per il Quirinale

Al Quirinale durante le votazioni per il nuovo Presidente della Repubblica sembra essersi fatto un giro anche “Arsenio Lupin”. Sì, avete capito bene. Mentre i grandi elettori erano occupati ad esprimere il loro voto sarebbe avvenuto un presunto furto. Alla senatrice del M5sCinzia Leone sarebbe stato rubato un cappotto. La donna ha raccontato l’episodio attraverso un post su Facebook: «Premesso che in Aula non è consentito entrare con il cappotto, lo lasciai, giusto il tempo della votazione, su di uno dei divani nel Transatlantico. Ebbene il cappotto non l’ho trovato laddove lo lasciai, dopo il voto, al che iniziai a controllare nei vari divani (sic) ma niente. Ho sperato che qualcuno lo avesse preso involontariamente e che a breve giro lo avrebbe fatto rinvenire al guardaroba…Sono trascorsi giorni ma mi è stato confermato che nessuno ha fatto pervenire il mio cappotto».

Poi la senatrice Leone ha aggiunto: «Provo profonda tristezza poiché pur comprendendo che era un cappotto di buona manifattura e un apprezzato brand L. Spagnoli, quel qualcuno lo ha RUBATO…impensabile in un ambiente frequentato da senatori, deputati, commessi, giornalisti. Comunque quest’oggi ritorno a Montecitorio con altro cappotto che rigorosamente consegnerò al guardaroba e presenzierò all’insediamento del Pdr Sergio Mattarella». (Continua dopo la foto) 

Il valore del presunto furto

Durante un suo intervento all’Adnkronos, Cinzia Leona ha dichiarato: «Quel cappotto l’ho comprato tre anni fa, mi costò circa 600 euro. Velluto all’interno, buona qualità. Sospetti non ne ho…Ripeto, giusto il tempo di fare due chiacchiere con un giornalista siciliano e non l’ho più trovato. In Transatlantico c’erano quasi solo onorevoli, ma qualcuno evidentemente di onorevole ha ben poco. Ma no, ho sperato che qualcuno lo riportasse indietro. Purtroppo però è mancato il senso di civiltà».

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004