Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Incendio al parco divertimenti: almeno 27 morti, di cui molti bambini

Incendio parco divertimenti India

Un incendio ha devastato un parco divertimenti nella giornata di ieri, sabato 25 maggio 2024. Nel momento in cui le fiamme sono divampate, il luogo era molto affollato. La polizia ha inoltre identificato il proprietario della struttura: nei suoi confronti potrebbe essere aperto un fascicolo con l’accusa di negligenza. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Trovato morto il marito della nota politica: di chi si tratta

Leggi anche: Raccolgono conchiglie in spiaggia, poi la stangata

Strage in India, incendio in parco divertimenti: almeno 27 morti

Strage in India, incendio in parco divertimenti

Un vasto incendio è scoppiato in un parco divertimenti molto affollato a Rajkot, nello Stato occidentale del Gujarat, in India, provocando un gran numero di morti e feriti. Un funzionario locale, Prabhav Joshi, ha precisato che diversi feriti sono stati ricoverati in ospedale, aggiungendo che le operazioni di soccorso, con i vigili del fuoco che stanno recuperando i corpi sotto le macerie, proseguono. Il bilancio potrebbe aggravarsi ulteriormente. Quando l’incendio è scoppiato centinaia di persone si trovavano nella struttura a due piani del parco divertimenti Trp, soprattutto bambini. (Continua dop oel foto)

Leggi anche: Tragedia all’Air show, chi è la vittima: poco fa la notizia

Leggi anche: Incidente ferroviario, uno schianto tremendo: treni deviati

La dinamica dell’incendio

Un vigile del fuoco ha spiegato che le persone sono rimaste intrappolate “quando una struttura temporanea è crollata vicino all’ingresso, rendendo difficile uscire”. In seguito, le fiamme si sono propagate rapidamente a causa del materiale infiammabile presente nella struttura. Ora il proprietario rischia grosso. Verranno infatti portati avanti degli accertamenti per capire se il rischio si sarebbe potuto evitare in qualche modo. Le indagini sulle cause dell’incendio, forse provocato da un cortocircuito, come hanno riferito i vigili, sono infatti ancora in corso.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure