Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Liliana Resinovich, la notizia improvvisa sul caso: cos’ha fatto il marito

Liliana Resinovich, la notizia improvvisa sul caso: cos’ha fatto il marito

Liliana Resinovich

Social. Liliana Resinovich, la notizia improvvisa sul caso: cos’ha fatto il marito. Sessantatré anni, residente a Trieste assieme al marito Sebastiano Visintin, Liliana Resinovich è scomparsa il 14 dicembre 2021. Il suo corpo è stato poi rinvenuto il 5 gennaio 2022 nel bosco dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni. Da quel momento in poi gli inquirenti hanno cercato di stabilire che cosa le sia successo: per la Procura Liliana si sarebbe suicidata, ipotesi respinta con forza dalla famiglia. In queste ore è giunta una nuova notizia su questo complesso e misterioso caso. Vediamo nel dettaglio che cosa sta accadendo. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Liliana Resinovich, nuova svolta sul caso: l’indiscrezione sul cadavere

Leggi anche: Liliana Resinovich, occhi puntati su una vecchia testimonianza: cosa sta succedendo

Leggi anche: “Ore 14”, i primi risultati dell’autopsia psicologica di Liliana Resinovich: cosa hanno scoperto

Leggi anche: “Quarto Grado”, spuntano le nuove foto di Liliana Resinovich: cosa hanno scoperto

Caso Liliana Resinovich, il marito si oppone alla richiesta di archiviazione

Dopo oltre un anno di indagini sulla morte di Liliana Resinovich, lo scorso 21 febbraio, la Procura è giunta alla conclusione che l’unica ipotesi possibile fosse quella del suicidio. Il marito della donna, la 63enne triestina trovata morta il 5 gennaio 2022 in un’area boschiva abbandonata dell’ex ospedale psichiatrico della città giuliana, presenterà opposizione alla richiesta della Procura di archiviare l’inchiesta. A renderlo noto, come riportato da Il Fatto Quotidiano, sono gli avvocati dell’uomo Alice e Paolo Bevilacqua. I legali di Sebastiano Visintin, il marito della vittima, chiederanno al gip di far proseguire le indagini portando “anche il loro contributo per una rivisitazione e un approfondimento delle indagini tecnico scientifiche che, in ossequio all’obiettivo della scienza forense, sono tese alla ricerca della verità fattuale che, coniugata con l’analisi investigativa di tutti gli elementi di prova, possa risolvere ogni dubbio che l’esito del procedimento, fin qui, lascia aperto”.

I due legali poi hanno aggiunto che si tratta di una decisione “alla luce delle risultanze emerse dall’attività investigativa della Procura”. Per gli avvocati Bevilacqua infatti “resta tuttora irrisolto il come e il quando sia avvenuto il decesso di Liliana Resinovich, nella duplice, ancorché antitetica, direzione del suicidio, – finanche nelle forme istigate – ovvero, della morte per mano altrui”. Che dire? A quanto pare il caso di Liliana Resinovich resta ancora avvolto nel mistero. (Continua a leggere dopo la foto)

Chi era la donna

Liliana Resinovich con la sua storia ha riempito le pagine, le testate online e anche le trasmissioni televisive. Liliana Resinovich, 63 anni di Trieste, era una donna pensionata che conduceva una vita tranquilla. Prima la scomparsa 14 dicembre 2021 e poi il ritrovamento del suo corpo il 5 gennaio del 2022 nel boschetto dell’ex Ospedale Psichiatrico di San Giovanni. Per i consulenti della Procura di Trieste la donna si è suicidata. La causa del decesso è soffocamento. Ovviamente la sua famiglia non crede a questa ricostruzione e per questo si opporrà con tutte le forze all’archiviazione del caso.

Leggi anche: Liliana Resinovich, le cause della morte: spunta una nuova ipotesi

powered by Rossotech

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure