Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Lutto a Napoli: è morto “Simba”, il bimbo nato da una madre con problemi di droga

Lutto a Napoli: è morto “Simba”, il bimbo nato da una madre con problemi di droga

Sono ore molto tristi per Napoli. La città si stringe attorno agli amici del piccolo Simba, il bimbo di soli 3 anni, accolto nella Comunità “La Casa di Matteo”, morto per una serie di gravi patologie. Il bimbo ha vissuto lì fin dalla nascita, seguito da quest’associazione che assiste i fanciulli abbandonati o i figli di genitori che non hanno possibilità di seguirne la crescita. La dolorosa storia di Simba è stata raccontata dal sito online “Leggo”, che poco fa ha pubblicato la notizia della drammatica scomparsa. Leggi anche l’articolo —> Perù, una donna si risveglia nella bara durante il suo funerale

Lutto a Napoli: è morto “Simba”, il bimbo nato da una madre con problemi di droga

Il piccolo Simba era nato in una baracca da una madre con problemi di droga. La prima volta la vita gli era stata salvata grazie all’intervento di un assistente sociale, senza il quale forse il bimbo non sarebbe sopravvissuto. Da tutti era stato soprannominato Simba, come il personaggio del film ‘Il Re Leone‘ della Disney. Questo perché il bimbo ha sempre dimostrato una straordinaria gioia di vivere, nonostante i colpi avversi del destino. Il cuore del bambino guerriero però ieri ha smesso di battere. L’unica buona notizia di queste ore è che grazie alla sua triste vicenda è stato adottato anche il fratellino. Molto più che un guerriero dunque, potremmo definirlo un eroe. Un fiore troppo fragile per i venti di questo mondo. Tanta la commozione delle persone che sui social scrivono messaggi di cordoglio. (continua a leggere dopo le foto)

Il messaggio di Luca Trapanese

Dice l’assessore comunale di Napoli Luca Trapanese: «Simba è morto sereno ed amato nella casa che lo ha accolto dalla nascita. È morto tra le braccia di Marco (promotore della Casa di Matteo, ndr) che lo ha voluto accompagnare in questo momento importante. Siamo fortunati che ci sia una realtà simile e delle persone che la portano avanti con amore e dedizione e non come un semplice lavoro». (continua a leggere dopo le foto)

Napoli, morto Simba il bimbo guerriero nato da una donna con problemi di droga

Molto toccante il messaggio su Facebook de La Casa di Matteo: «Non avremmo mai voluto dirvelo: il nostro piccolo Simba non ce l’ha fatta. Vi chiediamo scusa per non essere riusciti a trovare parole meno dirette e crude, ma a questo dolore non ci si abitua mai e la sofferenza è sempre più atroce. È successo tutto improvvisamente, come altre volte. Ma questa volta non ce l’abbiamo fatta. Noi, noi e lui, insieme. Non vogliamo farci domande, non sapremmo trovare risposte adeguate. Ringraziamo chiunque lo abbia amato, da vicino, da lontano. Siamo sicuri che anche il piccolo Re della Foresta vi abbia voluto bene. Domani alle 13:00 l’ultimo saluto presso la Parrocchia dell’Addolorata in Via Pigna, 203 a Napoli. Grazie ancora». Leggi anche l’articolo —> Benedetto XVI lo faranno santo? Il retroscena: “Dipende da Papa Francesco”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure