Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Milan in lutto, addio alla leggenda del calcio italiano

Milan in lutto, addio alla leggenda del calcio italiano

Massimo Gori morto

Milan in lutto, addio alla leggenda del calcio italiano – Lutto nel mondo dello sport: addio ad uno dei volti più amati del calcio. L’atleta è morto nell’ospedale dove era ricoverato in seguito all’aggravarsi della malattia che l’aveva colpito qualche tempo fa. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: “Uomini e donne”, indiscrezione choc su Ida Platano e Alessandro Vicinanza

Leggi anche: “Dammi uno schiaffo”. Caos a “Uomini e Donne”, rissa tra Aurora e Roberta: il motivo

Milan in lutto, addio alla leggenda del calcio italiano

Il mondo del calcio dice addio ad Aldo Bet. L’ex difensore e allenatore, ricoverato all’ospedale di Varese, è morto oggi, lunedì 13 novembre 2023, a 74 anni. Il difensore aveva iniziato la carriera all’Inter, dove però aveva messo insieme solo 8 presenze nella stagione 1967-68, prima di passare alla Roma su diretta richiesta di Helenio Herrera che l’aveva avuto in nerazzurro. “Herrera mi diceva: segui la punta anche quando va in bagno. Allora gli attaccanti magari andavano in bagno ma non tornavano mai a difendere”, le parole in un’intervista. Aldo Bet passò poi al Verona dove rimase una sola annata prima dell’approdo al Milan. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Televisione in lutto, se ne va un grande: la triste notizia poco fa

Leggi anche: Gianni Morandi: lo scatto sui social preoccupa i fan

Aldo Bet morto a 74 anni: da tempo lottava contro una malattia

In rossonero Aldo Bet si è laureato campione d’Italia nel 1979 e ha conquistato un’altra Coppa Italia, prima della retrocessione in Serie B. Per lui 269 partite di Serie A. Bet ha giocato anche da titolare nella Coppa Italia vinta nel 1977. Un vero e propio simbolo del Milan. (continua a leggere dopo le foto)

Morto Aldo Bet, simbolo del Milan: carriera e curiosità

Aldo Bet ha chiuso alla Società Sportiva Calcio Campania la sua attività di calciatore prima di intraprendere la carriera di allenatore senza troppa fortuna tra la stessa Campania, Nola, Frattese e Savoia. In azzurro due presenze con la Nazionale maggiore e tre con l’Under 21. Una curiosità? In tutta la sua carriera non è mai riuscito a segnare in Serie A nonostante 15 anni di carriera, i tre gol realizzati infatti sono arrivati in Coppa Italia. Lascia la moglie Wanda e la figlia Federica.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure