Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Scoperto nuovo virus “ibrido”: sintomi e rischi

Scoperto nuovo virus “ibrido”: sintomi e rischi

nuovo virus ibrido

Nuovo virus ibrido. I ricercatori del centro per la ricerca sui virus MRC-Università di Glasgow hanno scoperto un nuovo virus “ibrido” capace di eludere il sistema immunitario e di infettare le cellule polmonari. È definito “ibrido” perchè proviene dalla fusione del virus respiratorio sinciziale (RSV) e dell’influenza. La ricerca è stata pubblicata su Nature Microbiology. I sintomi e i rischi di questo virus ibrido potrebbero essere molto pesanti. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Covid, creata una variante killer in laboratorio: “Mortalità all’80%”

Scoperto nuovo virus ibrido

I ricercatori del centro per la ricerca sui virus MRC-Università di Glasgow hanno scoperto un nuovo virus definito “ibrido” perchè dato dalla fusione del virus respiratorio sinciziale (RSV) e dell’influenza. Il virus sarebbe in grado di eludere il sistema immunitario umano e di infettare le cellule polmonari. È la prima volta che si assiste ad una tale cooperazione virale. Come sottolinea, infatti, il professor Pablo Murcia: “Stiamo parlando di virus di due famiglie completamente diverse che si combinano insieme ai genomi e alle proteine esterne di entrambi i virus: è un nuovo tipo di agente patogeno del virus”.

I ricercatori ritengono che i risultati di questa scoperta potrebbero aiutare a spiegare il motivo per cui le co-infezioni possono portare a malattie significativamente peggiori per alcuni pazienti, come ad esempio la polmonite virale. Le co-infezioni sono relativamente comuni, ma fino ad adesso non era ancora chiaro come avrebbero risposto i due virus se si fossero trovati all’interno della stessa cellula. Il risultato, come abbiamo detto, potrebbe essere veramente pericoloso. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Covid, i rischi dell’inverno: come ne usciremo secondo Matteo Bassetti

Sintomi e rischi

Il nuovo virus “ibrido” potrebbe avere conseguenze estreme sull’essere umano. È stato dimostrato, infatti, che il morbo è capace di eludere il sistema immunitario. I due virus, quello respiratorio sinciziale (RSV) e quello dell’influenza, quando si trovano nella stessa cellula, anziché competere tra loro, come fanno altri virus, si fondono, formando un virus ibrido a forma di palma.

Questo tipo di virus ibrido non è mai stato descritto prima” – ha affermato il professor Pablo Murcia – “Stiamo parlando di virus di due famiglie completamente diverse che si combinano insieme ai genomi e alle proteine esterne di entrambi i virus: è un nuovo tipo di agente patogeno del virus“. È chiaro che i sintomi potrebbero essere simil-influenzali e molto molto vicini a quelli del Covid-19. I rischi, come già detto, potrebbero invece essere molto pericolosi. Fortunatamente, questo tipo di virus è rimasto in laboratorio e non ha messo a rischio la salute delle persone.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure