Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Oms, finalmente l’annuncio che tutto il mondo attendeva sulla fine della pandemia

Oms, finalmente l’annuncio che tutto il mondo attendeva sulla fine della pandemia

I primi due casi italiani di Covid-19 sono stati confermati il 30 gennaio 2020, quando due turisti provenienti dalla Cina sono risultati positivi al virus SARS-CoV-2 a Roma. Tre mesi dopo, precisamente il 9 marzo 2020, ebbe inizio sul nostro paese il primo lockdown e le persone tornarono ad usare termini come distanziamento sociale, coprifuoco e quarantena. Sembrano passati secoli dai discorsi in Tv di Conte, eppure sono meno di due anni. La situazione della pandemia, in Italia e nel Mondo, sembra migliorare grazie anche ai vaccini. E in questi giorni, l’Oms ha fatto un annuncio su una possibile fine di quest’incubo. (Continua dopo la foto)

Oms, finalmente l’annuncio che tutto il mondo attendeva sulla fine della pandemia

Come riportato dal sito ANSA,Omicron dovrebbe segnare la fine della pandemia in Europa. Ultima tappa dopo due anni che hanno segnato il mondo, la variante ha infatti aperto una nuova fase che dovrebbe “plausibilmente” portare all’estinzione del virus. L’analisi è del responsabile dell’Oms per l’Europa Hans Kluge che prevedere un nuovo picco di casi entro marzo, con il 60% dei cittadini europei contagiati, prima della graduale fine dell’incubo. Una luce in fondo al tunnel, dunque, mentre il virus continua a correre con picchi di contagi in tutto il mondo”. Questa nuova variante, infatti, si sta diffondendo a macchia d’olio non solo in Europa, ma anche in Russia e in tutta l’Asia, dalla Cina fino alla Nuova Zelanda. Sicuramente la situazione, nonostante sia grave, è stata gestita al meglio dai vari sistemi sanitari grazie alla campagna di vaccinazione. In questi giorni si parla anche di un’eventuale quarta dose. (Continua dopo la foto)

tamponi gratis

La quarta dose di vaccino andrà fatta?

La quarta dose di vaccino, come riportato dall’ANSA, per le persone over 60 offre una protezione tripla contro malattie gravi e una protezione doppia contro le infezioni nell’ondata attuale guidata dalla variante Omicron. Lo ha fatto sapere il ministero della Sanità israeliano, citato dai media, sulla base ad una “analisi iniziale” da parte di esperti di varie importanti istituzioni accademiche e sanitarie mettendo a confronto chi ha già ricevuto la quarta dose e chi ha avuto la terza almeno da quattro mesi. Ovvero su circa 400.000 israeliani che hanno ricevuto il quarto vaccino e 600.000 che hanno ricevuto tre dosi.

Covid, la splendida notizia per chi guarisce dal virus: il nuovo studio

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004