Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Pensioni, il tremendo annuncio di Giorgetti fa tremare gli italiani: cosa succede

Pensioni, il tremendo annuncio di Giorgetti fa tremare gli italiani: cosa succede

pensione giorgetti

Pensioni Giorgetti. Il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, ha fatto un annuncio importante sul tema pensioni. Le sue parole fanno tremare gli italiani. Non si tratta, infatti, di una buona notizia per tutte quelle persone che sono in pensione e soprattutto per quelli che sono in procinto di andarci. Con questo annuncio, Giorgetti cerca di “far aprire gli occhi” al Governo. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Pensioni più alte nel 2023, cosa cambia: c’entra il Covid

Pensioni, tremendo annuncio di Giorgetti

Il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, durante l’iniziativa per i 10 anni di Fratelli d’Italia, si è lasciato andare ad un annuncio sul tema pensioni. Molti sono in attesa che il Governo faccia qualcosa per i pensionati. Giorgetti, però, ha frenato l’entusiasmo, lanciando un vero e proprio allarme. Nella situazione attuale, infatti, non è assolutamente semplice aiutare i pensionati e tutti quelli che sono in procinto di andare in pensione.

L’annuncio di Giorgetti, dunque, ha l’obiettivo di “far aprire gli occhi al Governo”. Al momento ci sono pochi fondi a disposizione e il “sistema rischia di crollare”. Non si tratta affatto di una buona notizia per gli italiani. Un brutto colpo per tutti i pensionati. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Pensione, pessima notizia: alcuni dovranno restituire un anno intero di pagamenti

Le parole di Giorgetti

Giancarlo Giorgetti frena sul tema pensioni. Molti italiani, infatti, sono in attesa che il Governo faccia qualcosa per i pensionati e per tutti quelli che sono in procinto di andare in pensione. Durante l’iniziativa per i dieci anni di Fratelli d’Italia, però, Giorgetti, neo ministro dell’Economia, ha fatto un annuncio: “La vera riforma delle pensioni è incentivare la natalità. Senza natalità che sostenga il sistema sul lungo termine è finito tutto“.

Il ministro dell’Economia ha poi parlato della manovra varata negli scorsi giorni, facendo alcune puntualizzazioni: “Su 20 paesi esaminati dalla Commissione Ue 10 paesi sono stati giudicati parzialmente in linea, promossi con riserva dunque, e 10 paesi tra cui l’Italia giudicati in linea quindi promossi. Questi sono i fatti poi c’è chi tifa contro. Poi si sono espresse riserve rispetto agli interventi sul pos, sul contante e una formula abbastanza complicata sulle pensioni, ma questi sono dettagli”.

Giorgetti ha poi parlato del caro-energia, affermando: “La soluzione al prezzo del gas parte da una presa di coscienza , da una consapevolezza che dovrebbe esserci in Europa perché un meccanismo di mercato classico in un momento eccezionale come questo non funziona. Nel momento in cui c’è una guerra infatti, non puoi pensare che il mercato della domanda e dell’offerta facciano un prezzo fair. No, quello è un prezzo drogato da situazioni eccezionali e dalla speculazione. E quindi i diversi Paesi Ue invece che farsi concorrenza tra loro e aumentando il prezzo dovrebbero concertare, come fanno i paesi produttori con l’Opec, una politica comune per ridurre il prezzo“.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure