Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » In Spagna ritirati tre farmaci, Ema: “Rischio gravi danni renali”

In Spagna ritirati tre farmaci, Ema: “Rischio gravi danni renali”

La Spagna ritira tre farmaci dal mercato. Da domani, giovedì 15 dicembre 2022, cesseranno di essere distribuiti, secondo la comunicazione dell’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (Aemps). La misura è stata adottata dopo la raccomandazione dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA), concordata dopo quella fatta dal Comitato europeo di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (PRAC). Le scorte disponibili negli ospedali e negli altri centri sanitari dovranno essere restituite ai laboratori. Leggi anche l’articolo —> Influenza in Italia, il picco a Natale: Bassetti parla di nuova pandemia

Ema ritira farmaci

In Spagna ritirati tre farmaci, Ema: “Rischio gravi danni renali”

La Spagna ritira tre farmaci contenenti amido idrossietilico (HEA) dal mercato. A partire da domani, 15 dicembre, nel Paese cesseranno di essere distribuiti i medicinali Isohes, Volulyte e Voluven. Lo ha annunciato l’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (Aemps) in una nota, in cui si precisa che da giovedì questi farmaci non potranno più essere utilizzati. (continua a leggere dopo le foto)

Ema ritira farmaci

Cosa dice il provvedimento

La decisione spagnola, come affermato anche da alcuni siti italiani come “Leggo”, segue l’indicazione dell’Agenzia europea per i medicinali sulle soluzioni di amido idrossietilico (HEA). Nel provvedimento, uscito lo scorso 24 maggio, si legge che non dovranno essere “utilizzate per il trattamento di pazienti con sepsi (infezione batterica del sangue) o ustioni o pazienti in condizioni critiche, a causa di un aumentato rischio di danno renale e mortalità”. Le conclusioni evidenziano che i rischi superano i benefici e che è necessario sospenderne l’uso in tutti i paesi dell’Unione Europea. (continua a leggere dopo le foto)

Ema ritira farmaci

Spagna, ritirati tre farmaci: ecco quali sono

I farmaci che non saranno più disponibili sono Isohes, Voluyte e Voluven (disponibile anche in Italia). Si tratta di prodotti che solitamente sono utilizzati per ripristinare la volemia causata dal sanguinamento quando il trattamento con i soli cristalloidi non è ritenuto abbastanza. Il provvedimento adottato dal ministero della Salute è anche quello che dovrà essere assunto dagli altri Paesi limitrofi. “L’autorizzazione all’immissione in commercio deve essere sospesa in tutti i Paesi Ue”, ha sentenziato l’agenzia spagnola. Leggi anche l’articolo —> Covid, la Cina si trova ad affrontare un’emergenza senza precedenti

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure