Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Sileri, la critica imbarazzante ai no vax: “Ma vergognati”

Sileri, la critica imbarazzante ai no vax: “Ma vergognati”

Pierpaolo Sileri ha partecipato ieri, 25 gennaio, come ospite alla trasmissione DiMartedì, in onda su La7. Le tematiche ruotano sempre agli stessi argomenti: Covid, vaccino, non vaccino. Sileri ieri ha proprio dato spettacolo: onorato di essere uno di quei cittadini che rispettano le regole ha lanciato insulti pesanti contro i no vax. In tutto questo ha ricordato come l’Italia sia una democrazia, mentre diceva che ai no vax “vuole rendere la vita difficile”. Tutto questo sul web non è passato inosservato. Molti utenti hanno criticato aspramente le parole di Sileri.

Sileri contro no vax

Sileri contro no vax: la figura imbarazzante a DiMartedì

“Criticano il vaccino, criticano il green pass, criticano il tampone ma poi in trasmissione ci vengono. E in televisione è richiesto il green pass o il tampone, quindi per venire in tv e farsi vedere la regola viene rispettata”, ha detto Sileri. “Ma state a casa! Noi per tutelare gli italiani vi renderemo la vita difficile come stiamo facendo perché il non vaccinato e chi non rispetta le regole è pericoloso”. Queste le parole che ha pronunciato il sottosegretario alla Salute durante DiMartedì, il talk show condotto da Giovanni Floris.

I commenti dopo le parole di Sileri: silurato su Twitter

Dopo le parole di Sileri su La7, Twitter si è riempito di critiche contro il politico del M5S. “Tipico da un comunista ripulito che però non riesce controllare la sue indole … quando inizieranno i processi, perché questa narrazione crollerà, ci sarà da ridere per questo piccolo personaggio”, ha scritto un utente. “Ma vergognati Sileri. Uno stato degno non si propone di “rendere la vita difficile” ai suoi cittadini, uno stato degno fa delle regole e le fa rispettare, punto”, ha commentato un altro.

“Penoso, davvero non si vergogna? Da vaccinata con 3 dosi le dico che sono veramente disgustata dalle sue parole. I no vax non sono una categoria omogenea di criminali/reazionari ci sono anche tante persone, spesso con patologie, che temono di peggiorare la loro situazione”, la posizione di un’altra utente. C’è anche chi non risparmia il deputato: “Una merda d’uomo. Poi non rompa le palle, non faccia la vittima, se qualche esagitato lo dovesse minacciare. Voi state soltanto colpevolizzando una piccola minoranza, che già non può fare nulla, per nascondere le vostre responsabilità”. Epico un altro commento: “In un paese normale, cioè in cui la vaccinazione viene vista come scelta ( come è ovunque al mondo a parte 3 paesi) e non come lasciapassare, quest’uomo domani prenderebbe 60 mln di denunce per istigazione all’odio. Nessuno può permettersi affermazioni del genere. Svegliamoci.”

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor