Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Ucraina, chi sarà il successore di Zelensky: Putin ha già un nome in mente

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato il riconoscimento delle due repubbliche separatiste ucraine di Donetsk e di Lugansk lo scorso 21 febbraio. Tre giorni dopo le truppe russe hanno invaso l’Ucraina. Quale sarà la prossima mossa del presidente russo. L’obiettivo è chiaro: la Russia punta a Kiev. Nel caso che il governo ucraino cada sotto gli assalti russi Vladimir Putin sembra che abbia già in mente il nome di un uomo da mettere a capo dell’Ucraina.

Chi è Victor Yanukovich, il presunto favorito di Putin

La sua carriera politica ha avuto inizio nel 1997 con la nomina di governatore dell’oblast di Donetsk. Nel 2002 diventò primo ministro del Paese. In Ucraina il popolo era spaccato a metà: in occidente i filo europeisti, in oriente i filorussi. La coalizione filo Europa, guidata da Yushenko, si è subito spaccata e Yanukovich ha prima trionfato alle legislative del 2006, tornando primo ministro, poi alle presidenziali del 2010.

La sua carica presidenziale durò 4 anni. Un evento preciso determinò la fine del suo incarico. Una rivoluzione che avvenne in piazza Maidan, contro la scelta del presidente di firmare un’intesa con la Russia. Il 21 febbraio 2013, dopo mesi di scontri iniziati proprio a piazza Maidan, Yanukovich lasciò e raggiunse Kharkiv, città che rappresentava una via di fuga fondamentale. Lo stesso giorno, il parlamento votò a favore della destituzione di Yanukovich. Yanukovich fu l’ultimo presidente filorusso, dopo di lui tutti i capi di stato ucraini si schierarono in modo netto verso il versante occidentale. Da allora l’ormai ex presidente trascorse la sua vita in Russia.

Yanukovich potrebbe diventare il prossimo presidente ucraino

Negli ultimi giorni, diversi media parlano della presenza di Yanukovich in Bielorussia. Sarebbe lì perché, una volta presa Kiev, il Cremlino vorrebbe lui al potere. Questa tuttavia resta solo un’indiscrezione. I rumors però sembrano confermati anche dall’ex premier polacco ed ex presidente del consiglio europeo, Donald Tusk. Non sappiamo se Yanukovich abbia o meno l’intenzione di riprendere in mano la carica, a distanza di 8 anni. Ma alla fine il presidente russo gli ha salvato la vita, quando fuggì da Kiev. Quindi in caso di richiesta, non potrebbe dire di no.

In realtà Yanukovich non era apprezzato da molti neanche prima della rivolta di piazza Maidan. Alcuni cittadini pensavano che non fosse in grado di affrontare la crisi economica e lo accusavano di corruzione. Il suo indice di gradimento scese ancora dopo le rivolte a Kiev. Chissà se ora il suo personaggio sarà rivalutato.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure