Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Una palla di fuoco”. Auto esplode sul ponte: il bilancio choc

Un’auto esplode sul ponte e torna la paura del terrorismo. Un testimone dichiara di aver visto la vettura sfrecciare a gran velocità, per poi esplodere in una “palla di fuoco”. Il bilancio per fortuna è solo di due persone ferite in modo non grave, mentre i due passeggeri a bordo del veicolo sono morti.

Leggi anche: Anna Kanakis, la straziante notizia sul marito: il matrimonio e i figli mai avuti

Leggi anche: Quattro ragazzi trovati morti in auto: erano scomparsi da giorni

Auto esplode sul ponte, dove è successo

Un’auto carica di esplosivo è saltata in aria sul Rainbow Bridge, il ponte sopra le cascate del Niagara, luogo iconico e sempre affollato di turisti al confine tra Stati Uniti e Canada. L’incidente è avvenuto poco prima di mezzogiorno, le 18 in Italia, quando un’auto proveniente dal lato canadese del confine con gli Stati Uniti è esplosa dopo aver accelerato, durante il processo di controllo al check point, mentre si dirigeva verso un’area di controllo secondaria.

Un testimone dell’Ontario, Mike Guenther, ha raccontato alla Bbc, di aver visto sfrecciare sul Rainbow Bridge un’auto alla velocità’ di 100 miglia (160 km orari), volando poi in aria ed esplodendo in una “palla di fuoco.” (continua dopo la foto)

Leggi anche: Incidente mortale a Rezzato, Alessandro muore a 30 anni

Attacco terroristico

Sul luogo è arrivato immediatamente l’Fbi che ha definito la situazione “molto fluida. Mentre il premier canadese Justin Trudeau ha evocato “una situazione molto grave”. Le autorità non sanno cosa abbia causato l’esplosione. Fox News è stata la prima a parlare di attentato terroristico, citando fonti informate. Fortunatamente sono rimasti feriti lievemente una guardia di frontiera e di un passante, mentre le due persone a bordo del veicolo sono morte.

Per precauzione, sono stati chiusi tutti e quattro i ponti che collegano gli Stati Uniti al Canada e sono stati evacuati tutti gli edifici governativi. Inoltre, questa settimana si festeggia il Giorno del Ringraziamento, la festa più sentita negli Stati Uniti, per questo sono stati immediatamente aumentati i controlli negli aeroporti e nelle stazioni.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure