Home » “Django”: i primi indizi sulla nuova serie firmata Sky

“Django”: i primi indizi sulla nuova serie firmata Sky

Dai creatori e scrittori di “Gomorra” (Leonardo Fasoli  e Maddalena Ravagli), è in arrivo su Sky “Django”. Si presenta come una rilettura del classico western di Corbucci con Matthias Schoenaerts, Noomi Rapace e Lisa Vicari. Gli episodi saranno dieci e dureranno 60 minuti ciascuno; due di questi sono stati scritti da Max Hurwitz (ZeroZeroZeroManhunt). Arriverà su Sky in Italia, Regno Unito, Irlanda, Austria e Germania e sui canali Canal+ in Francia, Benelux e Africa.  (Continua a leggere dopo la foto)

Django

La nuova serie realizzata con Canal+, è una rivisitazione dell’omonimo classico western di Sergio Corbucci che ha, già in precedenza, ispirato anche Quentin Tarantino. Django è un progetto internazionale di non poca rilevanza! Sky ha voluto infatti dare un taglio contemporaneo e psicologico al tradizionale e popolare genere western. Grazie alla costruzione di una storia avvincente e ad una realistica riproduzione del periodo storico di cui è “reporter”, il pubblico amante del genere ne rimarrà entusiasmato! Direttamente dalla Romania, le riprese della serie hanno avuto inizio a Maggio e sono ancora in corso tra Racos, Bucharest e l’area del Danubio. Sky, però, dal canto suo, ne ha già diffuso le prime immagini.

I componenti del Cast di Django

Nel cast della serie ci sono: il pluripremiato attore Matthias Schoenaerts (The Danish GirlThe MustangUn sapore di ruggine e ossa), nelle vesti del protagonista, accanto a Nicholas Pinnock nelle vesti di John Ellis, antagonista di Django, Noomi Rapace (PrometheusUomini che odiano le donne) nel ruolo della potente e spietata nemica di Ellis, Elizabeth, e Lisa Vicari (Luna, Dark) che nella serie è invece Sarah, la figlia di Django.

Come riportato all’inizio dell’articolo, la serie è stata creata e scritta da Leonardo Fasoli (Gomorra – La SerieZeroZeroZero) e Maddalena Ravagli (Gomorra – La Serie), entrambi anche co-autori del soggetto di serie insieme a Francesco Cenni e Michele Pellegrini. I primi episodi saranno diretti da Francesca Comencini (Gomorra – la Serie), che è anche direttrice artistica della serie, mentre i seguenti episodi sono affidati da David Evans (Downton Abbey) e da Enrico Maria Artale (Romulus). Queste le parole della regista in merito: “Questo progetto mi ha catturata fin da subito, anche grazie a personaggi femminili estremamente forti. “Django” offre un nuovo e interessante punto di vista sull’idea di mascolinità nel genere western. È una storia universale che celebra la diversità e le minoranze. Sono sicura che “Django” incuriosirà e affascinerà gli spettatori di tutto il mondo.”

La Trama di Django

L’ambientazione e il lasso temporale dei quali è portavoce la serie sono il selvaggio west a cavallo fra il 1860 e il 1870. Sarah e John hanno fondato New Babylon, una città di emarginati, popolata da uomini e donne di ogni estrazione, razza e credo, che accoglie tutti a braccia aperte. Perseguitato dal ricordo dello sterminio della sua famiglia, avvenuto otto anni prima, Django continua a cercare sua figlia, convinto che sia sopravvissuta al massacro. Rimarrà scioccato nel ritrovarla proprio in quel posto, in procinto di sposare John. Ma Sarah, che ora è una donna adulta, vuole che Django se ne vada, poiché teme che restando possa mettere a repentaglio New Babylon. Django, però, crede che la città sia in pericolo e non è assolutamente disposto a perdere sua figlia una seconda volta.