Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Dritto e rovescio”, Dugin fa infuriare Del Debbio: “Una guerra spirituale contro i gay”

“Dritto e rovescio”, Dugin fa infuriare Del Debbio: “Una guerra spirituale contro i gay”

Paolo Del Debbio ha ospitato a Dritto e rovescio ieri sera, giovedì 17 marzo, su Rete 4, il politologo russo Aleksandr Dugin. L’esperto ha una teoria tutta sua sulla guerra in Ucraina. Alcune espressioni di Dugin hanno però creato scompiglio in studio: Paolo Del Debbio è andato su tutte le furie.

Dritto e rovescio Paolo Del Debbio

Aleksandr Dugin: “Una guerra spirituale contro i gay”

“In Ucraina si combatte la guerra dei valori russi contro i valori occidentali moderni e post-moderni”. Questo è il significato della guerra in Ucraina secondo il politologo, ospite di Del Debbio. Poi Dugin ha scatenato i commenti dopo un’affermazione in particolare. “Una guerra spirituale contro i gay”. “Guardi che è pieno di gay anche in Russia eh”, ha risposto dallo studio Andrea Ruggieri di Forza Italia. Poi ha fatto il suo intervento anche il conduttore. “Putin è d’accordo con lei? Ce l’ha con le comunità gay?”.

“La comunità gay può esistere-, ma è il problema è il peccato, la norma, la norma della perversione, questo è un attacco ai nostri valori”. “Ah ho capito. Ma lei dicendo così attribuisce a Putin una teocrazia. Non una democrazia o una monarchia, Putin è addirittura investito dal Divino nel suo compito di governare, è infallibile come il Papa insomma”. “Assolutamente no, ma lui oggi difende l’identità russa, la cultura russa e la civiltà russa”, ha spiegato Dugin.

Leggi anche: La Russia pensa a delle conseguenze per i Paesi che invieranno armi all’Ucraina

Dugin contro Volodymyr Zelensky

Il politologo Dugin ha poi definito il presidente Volodymyr Zelensky (di origini ebraiche) “nazista”. In studio tutti lo guardavano con occhi sbarrati. Sembra che in molti pensino che Putin ha alle spalle una buona fetta della Russia che lo appoggia nella sua missione contro la modernità. Non per imporre una dittatura né perché è alterato da una presunta malattia segreta ma forse solo per fanatismo.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor