Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “La Mante”, la miniserie thriller su Netflix: tutto quello che c’è da sapere

“La Mante”, la miniserie thriller su Netflix: tutto quello che c’è da sapere

“La Mante”, la serie su Netflix: uscita nel 2017, è una miniserie francese di genere thriller. La protagonista, Jeanne Deber, interpretata dall’attrice Carole Bouquet, è una serial killer dallo sguardo glaciale condannata all’ergastolo. “La Mante” fa riferimento a “la mantide religiosa”, l’insetto femmina che uccide il compagno recidendogli la testa. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulla trama, sulle puntate e sul cast. (Continua a leggere dopo la foto)

La Mante

“La Mante” è una miniserie francese presente sulla famosa piattaforma streaming, Netflix. La data d’uscita risale al 2017 ma, nonostante gli anni, rimane un affascinante prodotto thriller psicologico perfetto per gli amanti del genere. La protagonista, Jeanne Deber, è interpretata dall’attrice Carole Bouquet. La donna è una serial killer dallo sguardo glaciale condannata all’ergastolo per avere ucciso svariati uomini. La chiamano “La Mante”, ovvero “la mantide”, perché li ha attirati ed annientati con estremo sadismo. A differenza degli altri killer che uccidono solitamente per un puro piacere personale, lei non l’ha fatto proprio casualmente ed è qui che entra in ballo anche l’aspetto psicologico dei protagonisti.

“La Mante”: la Trama

Jeanne Deber è una serial killer nota come La Mante (La Mantide), la quale è stata isolata in una struttura di sicurezza, un carcere segreto. Qui viene sorvegliata costantemente da un agente specializzato che conosce suo figlio. Il figlio si chiama Damien Carrot e, infatti, è un poliziotto che, grazie all’aiuto del commissario Ferracci, nasconde la sua vera identità alla Francia per poter mantenere illesa la sua carriera. Ora la polizia ha bisogno dell’aiuto Jeanne per scoprire chi è il suo misterioso imitatore. In seguito al ritrovamento di alcuni cadaveri, infatti, gli agenti hanno notato, nel modo in cui sono avvenuti i crimini, i segni distintivi che la Deber lasciava in passato. La donna accetta di collaborare, ma solo ad una condizione: che suo figlio sia il suo unico tramite.

Il ragazzo, profondamente segnato dagli omicidi della madre, proprio come suo nonno, è restio ad acconsentire all’incarico, ma alla fine cede. Quando inizia ad avere degli incontri con sua madre, presta molta attenzione nel cercare di tenere nascosta la sua vera identità ai colleghi e alla sua compagna. Durante questi colloqui, Damien tenta di ricostruire il profilo psicologico dell’imitatore de La Mantide. La situazione inizia però a complicarsi quando il killer tenta di depistare le indagini della polizia servendosi inoltre del passato della mamma e del figlio. Questa sarà una particolarità che peggiorerà la situazione psicologica del ragazzo, mettendolo di fronte al suo crudo passato. Allo stesso tempo, però, questo rappresenterà un prezioso indizio per scoprire l’identità del misterioso assassino.

“Locke e Key”, la serie fantasy su Netflix: tutto quello che c’è da sapere

Il cast

Il cast de “La Mante” è composto da: Carole Bouquet nelle vesti di Jeanne Deber; Fred Testot nel ruolo di Damien Carrot; Pascal Demolon nei panni di Feracci; Manon Azem nelle vesti di Lucie; Frédérique Bel nel ruolo di Virginie; Élodie Navarre nei panni di Szofia e da Jacques Weber nelle vesti di Charles Carrot

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004