Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “L’Aria che tira”, Tommaso Cerno contro Mario Draghi: le sue parole

“L’Aria che tira”, Tommaso Cerno contro Mario Draghi: le sue parole

L’Aria che tira, la trasmissione  condotta da Myrta Merlino che racconta e analizza l’economia e la politica più vicina alla vita di tutti i giorni, va in onda ogni mattina intorno alle 11.00. Il senatore del Partito Democratico, Tommaso Cerno, è stato ospite in collegamento della puntata del 20 maggio 2022 de L’Aria che Tira. Il politico si è scagliato duramente contro il presidente del Consiglio Mario Draghi per la gestione del Ddl concorrenza e per la convocazione di un Consiglio dei ministri urgente durato appena 8 minuti. Vediamo nel dettaglio le parole usate da Cerno durante il suo intervento in Tv. (Continua a leggere dopo la foto)

“L’Aria che tira”, Tommaso Cerno contro Mario Draghi: cosa sta succedendo

Il senatore del Partito Democratico, Tommaso Cerno, ospite a L’Aria che Tira, si è letteralmente scagliato contro il Premier Mario Draghi: “Stiamo raccontando una storia un po’ diversa da quello che è successo. Ieri Draghi ha corretto un suo errore. Il Ddl concorrenza era stato approvato dal Cdm senza i balneari, c’era già l’accordo di maggioranza, era previsto il voto e sarebbe già passato”. Il senatore ha aggiunto: “Poi Palazzo Chigi, dopo la sentenza del Consiglio di Stato, ha deciso arbitrariamente di inserire, senza un accordo, un altro pezzo di decreto sui balneari, che riguarda il destino di decine di migliaia di persone e quindi il tempo in più è determinato dal fatto che lui ha modificato il decreto che era già stato approvato”.

Infine, Cerno ha aggiunto: “Adesso ha vincolato anche i balneari al Pnrr. Mentre i balneari avevano come datazione il 2024. Adesso che l’ha fatto ha bisogno di votarlo e quindi si inc***a con noi per uno sbaglio che ha fatto lui. È una cosa folle, lo ha fatto Palazzo Chigi questo errore, è la classica cosa che se l’avesse fatta il Parlamento avrebbero detto che è una norma infilata all’improvviso e che i balneari non c’entravano nulla. Ha detto, con toni che ormai vanno di moda in questo periodo, di chiudere entro maggio, cosa che il Parlamento aveva già previsto di fare, non mi sembra niente di così straordinario”. (Continua a leggere dopo la foto)

Chi è il senatore che si è scagliato contro il Premier

Tommaso Cerno, classe 1975, è un giornalista e politico italiano, direttore de L’Espresso dal 29 luglio 2016 al 25 ottobre 2017. Attualmente è senatore della Repubblica, eletto con il Partito Democratico alle elezioni politiche del 2018.Giornalista professionista dal settembre 2004, ha lavorato per Il Messaggero Veneto di Udine fino al 2009. Poi quell’anno è passato al settimanale l’Espresso fino al 2017. Come opinionista è spesso ospite di trasmissioni tv sulle reti Rai, Mediaset, LA7 e Sky. Il 25 ottobre 2017 è diventato condirettore del quotidiano La Repubblica, sempre del GEDI Gruppo Editoriale. Tre mesi più tardi si è dimesso per dare spazio alla sua carriera politica.

“L’aria che tira”, bomba in diretta sull’inviato in Ucraina: Myrta Merlino sconvolta

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004